Condividi

Truffa e riciclaggio: sequestrati 14 mln di beni a 17 indagati

lunedì 8 Febbraio 2021
foto d'archivio

La Guardia di Finanza di Rovigo ha sottoposto a sequestro preventivo beni per 14 milioni di euro nell’ambito di un’indagine che vede indagate 17 persone, di cui 5 straniere, coinvolte in una serie di truffe milionarie perpetrate attraverso falsi finanziamenti.

Sono così stati sequestrati 23 fabbricati e 22 terreni per un valore complessivo di 13.523.000 euro, dislocati nei Comuni di Roma, Torino, Venezia, Trapani, Schio, Vercelli, Treviso nonché le quote societarie di 6 società per un valore di 536.100 euro.

Gli indagati sono accusati, a vario titolo, di truffa, riciclaggio ed autoriciclaggio. Il meccanismo fraudolento, iniziato nel 2018, prevedeva l’avvicinamento di imprenditori o privati bisognosi di finanziamenti, ai quali veniva prospettata la stipula di contratti di finanziamento in Bulgaria, difficilmente reperibili in Italia visti i rigorosi protocolli bancari.

Successivamente le vittime venivano condotte fisicamente in Bulgaria in compagnia dei broker, dove venivano indotte frettolosamente a sottoscrivere i contratti (spesso in lingua bulgara o inglese) o a firmare cambiali e stipulare atti presso notai. In realtà, la sottoscrizione dei documenti affidava procure speciali a vendere tramite cui gli autori del reato potevano alienare i beni delle vittime attraverso “regolari” atti di vendita presso notai italiani; la cosa avveniva previa acquisizione di quote societarie di società inglesi o bulgare, alle quali venivano conferiti i beni, prospettando finalità di investimento e di accrescimento del proprio valore immobiliare; i beni confluivano poi in un Gruppo Europeo di interesse economico con sede nel bolognese. In sostanza, attraverso vari passaggi negoziali, le vittime perdevano sia la titolarità delle società alle quali venivano conferite le proprietà che dei beni stessi.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Francesco Zavatteri: “Giovani fuorviati dal crack, crea una barriera insormontabile” CLICCA PER IL VIDEO

L’intervista de ilSicilia.it a Franco Zavatteri, padre di Giulio, giovane artista palermitano, ucciso da un’overdose di crack all’età di 19 anni il 15 settembre 2022. Il ricordo del figlio, l’impegno quotidiano per sensibilizzare sul tema delle droghe nelle scuole, l’importanza di strutture sul territorio come la “Casa di Giulio” e il centro di pronta accoglienza…

BarSicilia

Bar Sicilia, Di Sarcina e la rivoluzione dei porti del mare di Sicilia Orientale CLICCA PER IL VIDEO

Dal Prg del porto di Catania ai containers ad Augusta, passando per lo sviluppo di Pozzallo e l’ingresso di Siracusa nell’AP, il presidente Di Sarcina spiega obiettivi e progetti

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.