Condividi
L'evento

Vela, partita da Mondello la Palermo-Montecarlo 2023

martedì 22 Agosto 2023

La regata Palermo-Montecarlo 2023 è partita dal golfo di Mondello alle 12:30 circa, con vento leggero sui 6-7 nodi, andato gradualmente rinforzando fino a 10-11 nodi. La flotta di 44 barche al via ha dovuto ripetere per tre volte la procedura di partenza, dopo che il Comitato di Regata, presieduto da Fabio Barrasso, ha differito la prima a causa di un salto di vento di ben 70 gradi, e ha dovuto annullare la seconda con un richiamo generale (troppe barche oltre la linea). Al terzo tentativo la regata è partita regolarmente.

Lo spettacolo non è mancato: la flotta della Palermo-Montecarlo è composta da barche che vanno da 9,50 a 31 metri di lunghezza, con alberature molto diverse, che hanno tagliato la linea tutte insieme, creando uno scenario molto suggestivo con il golfo e la spiaggia di Mondello alle spalle, e il promontorio di Capo Gallo, anche per la presenza di tante barche di spettatori. 

Da sottolineare che a bordo del battello Comitato era presente come ospite il comandante della portaerei Cavour della Marina Militare, che si trova in bacino di carenaggio a Palermo: il Capitano di Fregata Milos Argenton, mentre sul gommone del club organizzatore insieme al presidente Agostino Randazzo ha seguito la partenza l’Assessore Regionale Turismo, Sport e Spettacolo, Elvira Amata.

Il percorso dopo la partenza ha previsto il passaggio di una boa di disimpegno posta al vento, che ha impegnato gli equipaggi nella scelta del bordeggio migliore. Dopo la boa le barche si sono dirette in mare aperto, con vento in aumento e andatura di bolina larga. 

Dopo le prime cinque ore di regata la classifica in tempo reale vede al comando il maxi di 100 piedi Black Jack dell’armatore australiano Peter Hamburg, con il tattico neozelandese Brad Butterworth, il timoniere e stratega Joao Signorini, e il navigatore Alex Nolan. La barca più grande in gara, che è anche la detentrice del record della corsa (47 ore e 46 minuti, stabilito nel 2015 con il nome di Esimit Europa 2), ha fatto segnare un’ottima media di velocità intorno ai 12 nodi. La prima stima sul tempo di regata parla di 2 giorni e 12 ore.

Alle spalle del leader la flotta resta comunque compatta: il secondo scafo è il 90 piedi Shockwave 3 Prosecco DOC che corre con i colori del Circolo della Vela Sicilia, con Roberto Ferrarese al timone al via, si trova ad appena 4 miglia da Black Magic. Terzo il VO70 I Love Poland, staccato di 11 miglia, mentre quarto è il Cookson 50 Kuka 3 di Franco Niggeler, a bordo Mitch Booth e Pietro D’Alì, a 12 miglia dal leader e ben davanti al VO65 Sisi, che a sua volta precede di sole 2 miglia il sesto scafo, Tonnerre de Glen, il Ker 46 di Dominique Tien, vincitore dello scorso anno.

Per rendere l’idea di quanto sia compatta la flotta delle barche medie in gara, intorno ai 40 piedi (12 metri), ben 15 barche dal 6° al 20° posto della classifica provvisoria, sempre in tempo reale, sono racchiuse in appena 4 miglia e navigano a vista. Chiude per il momento la flotta l’Oceanis 31 Grace che naviga a una media di 4 nodi con un tempo stimato di completamento della regata di quasi sei giorni.

E’ comunque molto presto per le prime vere indicazioni sulla regata: l’evoluzione meteo è incerta e le previsioni cambiano da modello a modello. L’imperativo per tutti sembra evitare un’area di bonaccia al centro del Tirreno meridionale nella prima notte di navigazione, e portarsi più a Ovest per incontrare prima il flusso di brezze legate alle coste della Sardegna.

Il link diretto al tracking sul sito ufficiale per seguire la regata: https://cf.yb.tl/pm2023

ORGANIZZATORI, CIRCUITI E PARTNER – La Palermo-Montecarlo è organizzata da 18 anni dal Circolo della Vela Sicilia con la collaborazione dello Yacht Club de Monaco e dello Yacht Club Costa Smeralda e sotto l’egida della Federazione Italiana Vela, dell’UVAI (Unione Vela d’Altura Italiana) e dell’IMA (International Maxi Association).

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Decreto “svuota-carceri”, Pino Apprendi: “L’urlo dei detenuti, che la pena sia umana” CLICCA PER IL VIDEO

Con Pino Apprendi, garante dei detenuti del Comune di Palermo abbiamo analizzato e valutato in base all’esperienza delle carceri palermitane il Dl 92/2024, approvato dal Consiglio dei Ministri il 3 luglio 2024 in risposta all’emergenza carceraria.

BarSicilia

Bar Sicilia, i beni culturali fonte di reddito per l’Isola. Malfitana: “Sviluppare opportunità di lavoro per i nostri giovani” CLICCA PER IL VIDEO

E’ importante creare una sana sinergia tra il pubblico e il privato per mettere a frutto tutte le potenzialità dei nostri beni culturali

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.