Condividi
Il ricordo

Venticinque anni dalla morte di Giuseppe Siciliano, Apprendi: “Una corona di fiori in sua memoria”

lunedì 11 Marzo 2024
Oggi 11 marzo ricorre l’anniversario dalla scomparsa di Giuseppe Siciliano, capo squadra dei vigili del fuoco di Palermo morto venticinque anni fa nel crollo di un palazzo in via Giuseppe Pagano nel tentativo di salvare i suoceri. In sua memoria il comando di Palermo, nel corso della mattinata deporrà una corona di fiori nella villetta a lui dedicata.
Era il pomeriggio dell’11 marzo di 25 anni fa, quando la sala operativa dei vigili del fuoco di Palermo veniva avvisata di movimenti anomali in un palazzo di via Giuseppe Pagano. Prontamente intervenivano alcune squadre e con esse il capo squadra Giuseppe Siciliano che si trovava presso la sede centrale per iniziare il suo turno. In via Pagano c’erano già i primi segnali di cedimento di una parte del fabbricato, ma il capo squadra Giuseppe Siciliano, fino all’ultimo rimase dietro la porta dei propri suoceri che erano rimasti bloccati all’interno a causa della porta blindata rimasta bloccata dal dissesto. Furono momenti concitati e da lì a poco ci fu il crollo dove rimasero uccisi i suoceri Maria Gugliotta e Salvatore Finocchio e lo stesso Giuseppe Siciliano“. A ricordare l’eroico gesto di Siciliano è Pino Apprendi.
I corpi dei suoceri – aggiunge – furono recuperati dopo poche ore mentre il coraggioso capo squadra fu trovato dai colleghi dopo avere scavato fra le macerie durante la notte, il ricordo, per chi c’era, è  sempre vivo. Giuseppe Siciliano lasciò la moglie Eugenia Finocchio e due bambini Pietro e Rosalia Maria Siciliano. Il comando di Palermo – conclude Apprendi – oggi alle 11 poserà una corona di fiori, nella villetta a lui dedicata. Al Capo squadra medaglia d’argento, malgrado gli sia stato dato il riconoscimento di vittima del dovere, inspiegabilmente non è stata conferita la medaglia d’oro“.
Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Francesco Zavatteri: “Giovani fuorviati dal crack, crea una barriera insormontabile” CLICCA PER IL VIDEO

L’intervista de ilSicilia.it a Franco Zavatteri, padre di Giulio, giovane artista palermitano, ucciso da un’overdose di crack all’età di 19 anni il 15 settembre 2022. Il ricordo del figlio, l’impegno quotidiano per sensibilizzare sul tema delle droghe nelle scuole, l’importanza di strutture sul territorio come la “Casa di Giulio” e il centro di pronta accoglienza…

BarSicilia

Bar Sicilia, Razza pronto a correre per un seggio a Strasburgo: “L’Europa entra sempre più nella vita dei siciliani” CLICCA PER IL VIDEO

Prima di affrontare la campagna elettorale che separa i siciliani dal voto del prossimo 8 e 9 giugno, Razza fissa la sua marcia d’avvicinamento all’obiettivo delineando concetti e misurando il feedback con i propri elettori

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.