Condividi

Abusivismo: mezzo milione dal Ministero per demolire le case a Triscina

sabato 23 Gennaio 2021

Dal MIT (Ministero delle Infrastrutture e Trasporti) arrivano 524 mila euro al Comune di Castelvetrano (Trapani) per continuare l’opera di abbattimento delle costruzioni abusive sul litorale di Triscina di Selinunte, dove le demolizioni del primo blocco di 85 case è iniziato nel 2017.

La somma contribuirà per il 50% all’importo necessario per demolire i restanti 27 immobili del primo blocco, che il Comune ha stimato in un milione 48.602 euro. Dal luglio 2020 i mezzi della Cogemat srl sono fermi e, fra qualche giorno, riprenderanno le demolizioni.

abusivismo-triscina-rai-tgr-demolizioniSono 170 le case su cui gravano sentenze definitive e per abbatterne la metà nel 2017 ci hanno pensato i Commissari prefettizi arrivati in Comune dopo lo scioglimento per mafia, ottenendo un fondo di rotazione presso la Cassa depositi e prestiti di 3 milioni di euro, la gara d’appalto (per un importo di quasi 2 milioni di euro) e l’avvio dei lavori tra le proteste dei proprietari.

Già 50 immobili sono stati demoliti, ora però rimangono i casi più “difficili”, ossia quelli di alcuni cittadini che rivendicano il diritto all’abitazione perché proprietari di un’unica casa. Intanto il Comune ha già presentato il conto a chi è stata demolita la casa: i lavori, infatti, li ha pagati l’ente con i soldi del fondo di rotazione ma dovrà recuperarli dagli ex proprietari per restituirli alla Cassa depositi e prestiti. E nessuno, fino a questo momento, lo ha fatto.

La somma di mezzo milione di euro che ora il Comune riceverà dal Ministero delle infrastrutture servirà da “aiuto” per completare le demolizioni di ulteriori 27 immobili. Il 50% dell’importo sarà versato nelle casse comunali al momento dell’assegnazione del contributo. Il restante 50%, invece, a saldo sulla base della rendicontazione delle spese effettivamente sostenute e previa presentazione del certificato di ultimazione dei lavori e di regolare esecuzione.

“Completate le demolizioni sarà necessario per affrontare la questione paesaggistica a Triscina – ha detto il sindaco di Castelvetrano Enzo Alfano – dove ci ritroveremo ampi spazi vuoti. L’idea è quella di creare delle oasi verdi, di riqualificare l’intera località”.

 

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Il prefetto di Agrigento e Arpa: “Collaboriamo per garantire l’ordine delle discariche in Sicilia” CLICCA PER IL VIDEO

Una riunione operativa con lo scopo di chiarire quali sono gli eventuali interventi da suggerire alla Regione per agevolare la rimozione dei pericoli per l’ambiente

BarSicilia

Bar Sicilia a Torre del Faro (ME): “Ecco il Ponte che verrà” CLICCA PER IL VIDEO

Maurizio Scaglione e Giuseppe Bianca con Bar Sicilia sono a Torre del Faro dove, insieme al presidente dell’ordine degli architetti Giuseppe Falzea e un altro tecnico messinese, l’ingegnere Peppe Palamara, illustrano tutto quello che verrà per quanto riguarda la parte tecnica e le premesse logistiche sui luoghi nella vicenda che riguarda il ponte sullo Stretto…

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.