Condividi

Agricoltura: in Sicilia via alla campagna contro il “mal secco degli agrumi”

martedì 1 Settembre 2020
Edy Bandiera

Misure fitosanitarie obbligatorie in tutte le aree della Sicilia gravemente contaminate dal mal secco degli agrumi.

Per ostacolare la diffusione del fungo, che rischia di mettere in ginocchio numerose aziende agricole del comparto agrumicolo, l’assessorato Agricoltura della Regione Siciliana, ha emanato le misure fitosanitarie di protezione obbligatorie contro l’introduzione e la diffusione, sul territorio regionale, di organismi nocivi per le produzioni, in special modo in progressiva estensione agli impianti agrumicoli sensibili circostanti.

Potatura di risanamento, estirpazione, bruciatura, disinfezione delle ferite provocate da agenti atmosferici avversi, protezione con reti di copertura, trattamenti alla chioma delle piante, sono soltanto alcuni degli interventi obbligatori per le aree gravemente contaminate con danni rilevanti.

“Abbiamo a cuore la tutela e la salvaguardia degli agrumeti siciliani che rappresentano una tra le più importanti risorse del territorio – afferma l’assessore per l’Agricoltura Edy Bandiera Vigileremo, tramite il Servizio Fitosanitario Regionale, affinché vengano rispettate tutte le prescrizioni emanate, applicando in caso di inosservanza le sanzioni amministrative previste per legge. Nei casi di agrumeti caratterizzati da grave e diffusa sintomatologia, in concomitanza con un evidente stato di abbandono, sarà inoltre possibile ordinare l’estirpazione dell’intero impianto o di parte di esso. I soggetti inadempienti, spiega l’Assessore, qualora beneficiari di una misura di sostegno alla produzione, verranno segnalati agli Enti preposti all’erogazione dei contributi comunitari, per le valutazioni di competenza”.

Resta attivo nel frattempo, fino alla data di scadenza prevista per il prossimo 31 ottobre, il bando che destina 10 milioni di euro, con un contributo del 100% a fondo perduto, alle aziende agricole danneggiate dal virus della tristeza degli agrumi e dal mal secco, a valere sulla Misura 5.2 del PSR Sicilia 2014 – 2020. Ricostruzione degli impianti arborei a destinazione produttiva, distruzione ed estirpazione delle piante infette, smaltimento del materiale di risulta dell’ impianto arboreo danneggiato, acquisto e reimpianto di varietà di piante resistenti o tolleranti, sono alcuni degli interventi realizzabili, al fine di riportare gli agrumeti siciliani nelle condizioni di efficienza nella quali si trovavano prima della diffusione del virus.

Il bando e le misure fitosanitarie ufficiali contro il mal secco degli agrumi sono disponibili sul sito del Dipartimento Agricoltura, Sviluppo Rurale e Pesca Mediterranea della Regione Siciliana.

 

 

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Il prefetto di Agrigento e Arpa: “Collaboriamo per garantire l’ordine delle discariche in Sicilia” CLICCA PER IL VIDEO

Una riunione operativa con lo scopo di chiarire quali sono gli eventuali interventi da suggerire alla Regione per agevolare la rimozione dei pericoli per l’ambiente

BarSicilia

Lombardo a Bar Sicilia: “Autonomia sfida da cogliere, con la Lega patto federativo” CLICCA PER IL VIDEO

Dall’autonomia differenziata ai precari equilibri tra partiti. Ospite della puntata di Bar Sicilia è l’ex presidente della Regione Raffaele Lombardo, fondatore e leader del Movimento per le autonomie

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.