Condividi

All’Ars arrivano i debiti fuori bilancio per 5 milioni: 800 mila sono di mora con Trenitalia

giovedì 30 Luglio 2020
Regione Siciliana

Il disegno di legge arriva alla seconda commissione in Ars in merito “ai debiti fuori bilancio e successive modifiche”. Le spese riguardano l’anno del 2018, sino a marzo 2019.

Ai sensi dell’articolo 73, comma 1 del decreto legislativo del 23 giugno 2011, l’Assemblea regionale Siciliana riconosce con legge le legittimità dei debiti fuori bilancio derivanti dai casi espressamente elencati nel medesimo articolo di seguito riportato…” è la dicitura standard del documento che introduce i vari debiti fuori bilancio.

La legittimità dei debiti fuori bilancio viene certificata quando questi derivino da: “sentenze esecutive, copertura dei disavanzi di enti, società ed organismi controllati, o, comunque, dipendenti dalla Regione purché il disavanzo derivi da fatti di gestione., ricapitalizzazione nei limiti e nelle forme previste dal codice civile o da norme speciali, delle società …procedure espropiative o di occupazione d’irgenza per opere di pubblica utilità; acquisizione di beni e servizi in assenza del preventivo impegno di spesa”.Gaetano Armao

Nel ddl che contiene i debiti fuori bilancio riconosciuti dalla Regione (per un totale di circa 5 milioni di euro), proposto dall’assessore al Bilancio Gaetano Armano, contiene un capitolato di spesa che ha fatto drizzare i capelli ai deputati che fanno parte della seconda commissione: si tratta di circa 800mila euro di interessi di mora per i quali il dipartimento dei trasporti è debitore verso Trenitalia. Si legge nella nota: “Interessi moratori al 31 marzo 2013 per tardato pagamento fatture contratto di servizio 2017/2026 a causa di riduzione dotazione finanziaria Iva”.

Qualche giorno fa non c’era il numero legale per l’eventuale approvazione per questi debiti fuori bilancio e inoltre non avevamo dati che spiegassero in maniera esaustiva perché si fosse arrivati ad una somma così ingente nei confronti di Trenitalia. I presenti hanno chiesto una relazione esaustiva prima di dare un parere. Per poter approvare una cosa del genere deve essere chiaro che non ci siano responsabilità riconducibili ad alcuno e che sono debiti fuori bilancio non causati da negligenza”, afferma a IlSicilia.it il deputato di Attiva Sicilia Sergio Tancredi.

Al momento non è stato possibile ricevere alcuna risposta da parte del dipartimento alla Mobilità e Trasporti.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Relazione Antimafia regionale all’Ars, Cracolici: “L’obiettivo è far sentire il fiato sul collo a Cosa Nostra” CLICCA PER IL VIDEO

Il presidente della commissione Antimafia siciliana, Antonello Cracolici, ha presentato all’Ars la relazione sull’attività della commissione a un anno dal suo insediamento

BarSicilia

Bar Sicilia, Razza pronto a correre per un seggio a Strasburgo: “L’Europa entra sempre più nella vita dei siciliani” CLICCA PER IL VIDEO

Prima di affrontare la campagna elettorale che separa i siciliani dal voto del prossimo 8 e 9 giugno, Razza fissa la sua marcia d’avvicinamento all’obiettivo delineando concetti e misurando il feedback con i propri elettori

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.