Condividi

Alloggi popolari a Trappitello (Taormina): piano di interventi da 3 milioni

venerdì 9 Settembre 2022

Gli alloggi popolari di Trappitello (Taormina) verranno presto sottoposti ad un piano di ristrutturazione a cura dell’Istituto Autonomo Case Popolari di Messina e la svolta maturata con un finanziamento regionale viene accolta con soddisfazione dal Comune di Taormina.

“Si tratta di una notizia molto importante – afferma l’assessore al Bilancio del Comune di Taormina, Nunzio Corvaia – perché sarà possibile andare ad effettuare delle opere di ristrutturazione e quindi anche di riqualificazione urbana in una zona cha ha sempre avuto delle problematiche rimaste nel tempo irrisolte. Per questo, ovviamente, siamo certi che il finanziamento da quasi 3 milioni ora messo a disposizione dalla Regione Siciliana potrà rappresentare un passaggio molto importante per dare maggiore serenità agli abitanti ma soprattutto per migliorare la vivibilità di quest’area. Un particolare ringraziamento lo vogliamo rivolgere all’assessore alle Infrastrutture, Marco Falcone, che ha seguito l’iter e ha reso possibile questa svolta”.

I lavori in agenda riguarderanno 68 alloggi popolari a Trappitello, nell’ambito di un piano di interventi da 2 milioni e 761 mila euro. L’area che verrà interessata dai lavori è abitata da numerosi cittadini e già da parecchio tempo i residenti lamentavano criticità sia dal punto di vista strutturale per gli edifici sia anche per le facciate e per lo stato di degrado degli spazi circostanti le abitazioni. Va anche detto che, su quest’ultimo aspetto, sarebbe necessario anche un intervento da parte del Comune per migliorare il decoro e l’arredo urbano della Via Paladini. Soggetto attuatore di questi lavori sarà l’Istituto Autonomo Case Popolari di Messina, sulla base di interventi finanziati con fondi ex Gescal.

La Via Paladini, negli anni, ha sofferto anche ulteriori problemi come l’abbandono selvaggio di rifiuti, con delle mini-discariche create a pochi passi dalle abitazioni e anche con alcuni roghi che hanno destato preoccupazione tra gli abitanti della zona. Per questo si auspica che ai lavori previsti con questo finanziamento, possa fare seguito anche la previsione di un’ulteriore novità: l’auspicata installazione di telecamere in grado di garantire la videosorveglianza di questo quartiere e per alzare così i livelli di sicurezza.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Il popolo del Reddito di Cittadinanza in rivolta a Palermo: “Meloni, non siamo parassiti” CLICCA PER IL VIDEO

Numerosi percettori del reddito di cittadinanza si sono riuniti per protestare contro la riforma del governo Meloni

BarSicilia

Bar Sicilia, intervista esclusiva al Presidente dell’Ars Galvagno: “Cinque anni per cambiare la Sicilia” CLICCA PER IL VIDEO

Il protagonista della puntata speciale numero 216 di Bar Sicilia è Gaetano Galvagno. Il neo presidente dell’Assemblea Regionale Siciliana ci ha accolti a Palazzo dei Normanni e, intervistato dal direttore Marianna Grillo e dall’editore Maurizio Scaglione, ha molto parlato di politica, di obiettivi e impegni comuni per il futuro della Sicilia. Galvagno ha risposto anche…

La Buona Salute

La Buona Salute 60° puntata: Re.O.S. – Rete Oncologica Siciliana

La 60^ puntata de La Buona Salute è dedicata al progetto REOS, la rete oncologica siciliana, una realtà ormai concreta e una eccellenza siciliana per le patologie tumorali

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.