Condividi

Appalti G7 ai box. Cantone “preoccupato” e spunta un’agenzia del Sistema Giacchetto

sabato 25 Febbraio 2017

fausto-giacchetto-535x300Tra questi spicca la Ab Comunicazioni, agenzia di Comunicazione con sede in Lombardia, un colosso del settore che in questi anni ha vinto appalti per vari eventi di rilievo (anche nelle regioni Lazio, Puglia, Liguria, Calabria) tra cui Expo Milano, e che nel 2013 era finita nel calderone dell’inchiesta sulle gare per comunicazione e campagne di promozione bandite dalla Regione Siciliana tra il 2009 e il 2011. Il patron della società lombarda, Andrea Bertoletti, ai magistrati palermitani spiegò allora così i suoi rapporti con il project manager Fausto Giacchetto (in foto), recentemente condannato a 8 anni di carcere per lo scandalo Ciapi: “La Società Ab Comunicazioni è un’agenzia che opera da circa 16 anni su buona parte del territorio nazionale. Ho iniziato a operare in Sicilia dopo avere conosciuto Giacchetto che mi fu presentato da un onorevole, quest’ultimo conosciuto a Roma per il tramite di un mio amico. Praticamente, dopo avere conosciuto Giacchetto, questi iniziò a propormi la partecipazione ad alcuni bandi di gara. Preciso che le attività di Ab in Sicilia sono sempre state seguite “direttamente” dal Giacchetto”.  Gli appalti allora finiti sotto la lente d’ingrandimento degli inquirenti riguardarono un importo complessivo di circa 8 milioni di euro, sui quali venne contestato un presunto sistema che, secondo i magistrati, prevedeva dei bandi su misura. A suo tempo la Procura di Palermo concentrò la propria attenzione su eventi come il Taormina Fashion Awards, del Sicilian Ladies open golf, gli Assoluti di scherma e della Settimana tricolore di ciclismo, tutti svoltisi nel 2011, e la gestione del “Sicilia Ladies open golf” fu aggiudicata in quel periodo ad un raggruppamento temporaneo di imprese costituito insieme alla “Space srl” proprio da “Ab comunicazioni Srl”, per un importo di 1.211.972,30 euro (con un ribasso di 9.527,70 euro), al quale vanno sommati 250.000 euro per il pagamento del montepremi.

L’appalto da 25 milioni e 300 mila euro era stato scorporato in quattro lotti per tentare di rendere più snelle le procedure ma le cose sono andate in modo diametralmente opposto ed è ancora lontana anche la definizione del Lotto 1, quello che potrà essere vinta da un solo operatore e che riguarda “progettazione, organizzazione, allestimento e gestione chiavi in mano del vertice dei capi di Stato e di Governo” (iter da 12,4 milioni di euro). L’allarme di Cantone è chiaro: “Sono preoccupato e c’è il rischio che utilizzando deroghe di appalti diventi pericoloso. Non bisogna partire all’ultimo momento” salvo poi precisare che “non è ancora partito nulla”. Le gare hanno richiamato l’attenzione di 22 società di cui 21 sono risultate ammesse alla fase finale della procedura di gara, ed una venne esclusa per incompletezza della documentazione presentata e omesso pagamento di una sanzione nel termine assegnato. Le imprese vincitrici, a questo punto, anche se il ricorso dovesse risolversi subito, avranno comunque poche settimane a disposizione per preparare la logistica del G7 di Taormina.
Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Il prefetto di Agrigento e Arpa: “Collaboriamo per garantire l’ordine delle discariche in Sicilia” CLICCA PER IL VIDEO

Una riunione operativa con lo scopo di chiarire quali sono gli eventuali interventi da suggerire alla Regione per agevolare la rimozione dei pericoli per l’ambiente

BarSicilia

Bar Sicilia, Dipasquale (Pd): “Fronte compatto contro il governo Schifani” CLICCA PER IL VIDEO

Due volte sindaco di Ragusa e deputato regionale del Pd, all’Ars dal 2012, Nello Dipasquale, è ospite questa settimana a Bar Sicilia.

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.