Condividi
La segnalazione

Caltanissetta, quarantacinquenne maltratta la compagna: la nuora della donna lo fa arrestare

giovedì 11 Aprile 2024
foto di repertorio

I carabinieri della stazione di Caltanissetta hanno arrestato un uomo di 45 anni per i reati di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali. L’uomo, di origini romene ma residente a Caltanissetta, avrebbe maltrattato la compagna, sua connazionale di 57 anni, a partire da luglio 2023 e fino al 6 aprile scorso, quando i carabinieri sono intervenuti dopo la segnalazione della nuora della donna.

E’ stata proprio quest’ultima a porre fine alle violenze. La donna ha raccontato ai carabinieri che da giorni provava a contattare la suocera – che le aveva detto di essere stata picchiata – senza ottenere alcuna risposta fino a quando, preoccupata, aveva deciso di recarsi nella sua abitazione. Ed è stato qui che ha trovato la suocera piena di lividi agli occhi e al mento. A quel punto le ha scattato delle foto che ha mostrato ai carabinieri.

Quando i militari dell’Arma si sono recati in casa della vittima, per verificare le sue condizioni, quest’ultima ha raccontato di essere stata picchiata tre giorni prima dal compagno, e che spesso quest’ultimo si ubriacava.

La vittima ha raccontato inoltre che il compagno avrebbe tenuto questi comportamenti violenti da quando erano andati a convivere, ossia da 16 mesi a questa parte, e che non si era mai recata al pronto soccorso per paura delle reazioni dell’uomo. La donna ha mostrato ai carabinieri di avere le chiamate bloccate in uscita. E così è stata la nuora a contattarli anche perché le era stato raccomandato dalla vittima di farlo in un posto lontano dalla sua abitazione e dal compagno, altrimenti l’avrebbe sentita.

La nuora ha raccontato che in passato aveva assistito personalmente a scene di violenza in quella casa. Davanti ai suoi occhi l’uomo avrebbe preso a testate la vittima e l’avrebbe offesa, presa a calci e pugni minacciandola: “Ti ammazzo”. A tutto questo si aggiungeva il sistematico danneggiamento di porte, sedie e tavoli dell’abitazione.

Il quarantacinquenne è difeso dall’avvocato Ferdinando Milia. La misura cautelare del carcere è stata confermata dal gip Emanuela Carrabotta.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
BarSicilia

Bar Sicilia, Elena Pagana: “Parco dell’Etna e riserve, ecco cosa stiamo facendo per l’ambiente” CLICCA PER IL VIDEO

Dalle politiche per la fruizione dei parchi alle attività dell’Arpa fino alla pianificazione, ospite di Bar Sicilia è l’assessore regionale al Territorio e all’Ambiente Elena Pagana

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.