Condividi
Gli interventi

Catania, controlli nella zona della Scogliera e della Plaia: sanzionati per irregolarità alcuni lidi

martedì 9 Luglio 2024

Settimana di controlli della Polizia negli stabilimenti balneari della Scogliera e della Plaia per tutelare prioritariamente la sicurezza dei bagnanti, così come disposto dal Questore di Catania.

In particolare, i poliziotti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico a bordo di moto d’acqua hanno incessantemente pattugliato l’intera costa per verificare il rispetto delle norme e per garantire la serenità dei cittadini e dei turisti che, proprio in questo periodo, affollano le spiagge della fascia costiera catanese.

Complessivamente, sono state elevate sanzioni per oltre 8200 euro per le diverse irregolarità riscontrate in diversi lidi. In una nota struttura ricettiva di viale Kennedy è stata rilevata l’assenza di locali idonei da adibire a infermeria, dal momento che gli spazi previsti, all’interno di una cabina, erano in realtà destinati a magazzino. Inoltre, sono state trovate scadute le cannule orofaringee per la respirazione artificiale, previste nel materiale del primo soccorso.

Per queste violazioni, il titolare è stato sanzionato amministrativamente con due verbali di 1.032 euro.

Ad Aci Castello è stata accertata la mancanza del personale preposto nelle postazioni per il salvataggio: i due bagnini erano impegnati in altre attività all’interno della struttura e sono stati sanzionati.

Sanzioni sono state comminate anche a una società che ha in gestione i servizi in una spiaggia libera di viale Kennedy dove il mezzo nautico adibito al salvataggio era privo di remi, scalmi, ancora, mezzo marinaio e salvagente e il locale adibito alle necessità del primo soccorso era sprovvisto di tutte le dotazioni necessarie. In quest’ultimo caso, l’addetto alla attività di salvataggio è stato diffidato dal proseguire le attività senza aver risolto le criticità riscontrate.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Decreto “svuota-carceri”, Pino Apprendi: “L’urlo dei detenuti, che la pena sia umana” CLICCA PER IL VIDEO

Con Pino Apprendi, garante dei detenuti del Comune di Palermo abbiamo analizzato e valutato in base all’esperienza delle carceri palermitane il Dl 92/2024, approvato dal Consiglio dei Ministri il 3 luglio 2024 in risposta all’emergenza carceraria.

BarSicilia

Bar Sicilia, Lagalla: “La ‘Santuzza’ offre a Palermo la motivazione per dare di più” CLICCA PER IL VIDEO

Il primo cittadino di Palermo ricorda l’importanza del 400° festino e al di là della valenza storica, coglie ancora una volta di più l’occasione e l’opportunità per motivare i palermitani ad essere persone e cittadini migliori.

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.