Condividi

Ciclismo: un altro siciliano si fa strada tra i campioni

sabato 4 Gennaio 2020
Leonardo Tortomasi

Si allunga l’elenco dei siciliani tra i professionisti del ciclismo che conta. Si tratta del partinicese Leonardo Tortomasi, 25 anni, che dopo 8 anni vissuti tra le categorie minori in Toscana, realizza finalmente il sogno di correre il prossimo Giro d’Italia, che vedrà la Sicilia protagonista con 3 tappe.

LA STORIA DI UNA CRESCITA ESPONENZIALE

Lasciata la Sicilia a 17 anni, parte per la Toscana, che storicamente è la regione madre del ciclismo italiano per tutti quei ragazzi che sognano di diventare professionisti. Dopo la juniores a Massa Carrara transita nella categoria Dilettanti tra le fila della Maltiniti di Empoli dove rimane per 3 anni. Gli ottimi piazzamenti gli consentono di partecipare al campionato Elite con la maglia della Snep Focus di Cascina nel 2017.

Il 2018 l’anno più importante per la carriera di Tortomasi, grazie alla vittoria alle Valle Aretine, importante competizione del panorama dilettantistico italiano, e del 46° Criterium de Monaco a Montecarlo. La continuità dei risultati continua anche nel 2019, fino alla svolta culminata con la chiamata di Angelo Citracca che lo tessera con la Vini Zabu’- Ktm. Anche se ancora manca l’ufficialità è quasi certa la presenza della squadra diretta da Luca Scinto, e quindi di Leonardo, al giro d’italia.

Si allunga così l’elenco dei siciliani ai nastri di partenza tra le gare ciclistiche più importanti in giro per il mondo. Confermati il ragusano Caruso e l’agrigentino Puccio, rispettivamente alla Barhain Mclaren e alla Ineos di Froome, cambia casacca Vincenzo Nibali quest’anno tra le fila della Trek Segafredo, che attorno al campione messinese ha allestito una squadra che punta a successi importanti. Completano la rosa dei professionisti siciliani Giovanni Visconti e Tortomasi nella Vini Zabu’ e Filippo Fiorelli, altro palermitano appena transitato tra i professionisti nelle file della Bardiani CSF.

Una Sicilia, dunque, protagonista in tutti i sensi quest’anno, non solo per le 3 tappe al giro d’Italia, ma anche per lo storico Giro di Sicilia, ritornato ai fasti di un tempo già l’anno scorso, grazie all’accordo tra la Regione ed RCS Sport. Fondato nel 1907 da Vincenzo Florio è da considerarsi la 2^ corsa a tappe della storia del ciclismo mondiale dopo il Tour de France. L’ultima tappa storica fu corsa nel 1977 con la vittoria di un giovanissimo Beppe Saronni.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Decreto “svuota-carceri”, Pino Apprendi: “L’urlo dei detenuti, che la pena sia umana” CLICCA PER IL VIDEO

Con Pino Apprendi, garante dei detenuti del Comune di Palermo abbiamo analizzato e valutato in base all’esperienza delle carceri palermitane il Dl 92/2024, approvato dal Consiglio dei Ministri il 3 luglio 2024 in risposta all’emergenza carceraria.

BarSicilia

Bar Sicilia, i beni culturali fonte di reddito per l’Isola. Malfitana: “Sviluppare opportunità di lavoro per i nostri giovani” CLICCA PER IL VIDEO

E’ importante creare una sana sinergia tra il pubblico e il privato per mettere a frutto tutte le potenzialità dei nostri beni culturali

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.