Condividi

Emergenza rifiuti, vertice a Bellolampo: Musumeci chiede poteri speciali a Roma

sabato 13 Gennaio 2018
musumeci-bellolampo

Mentre si inseguono le voci sul nuovo assessore ai Rifiuti, il presidente della Regione Nello Musumeci ha effettuato oggi un sopralluogo alla discarica palermitana di Bellolampo, ormai al collasso, insieme al sindaco del Capoluogo, Leoluca Orlando.

L’emergenza ormai è evidente e serve un intervento drastico per arginare il problema rifiuti. L’unica strada sembra essere la richiesta di “poteri speciali” al premier Gentiloni, in deroga, per risolvere le principali criticità: «Chiederò giovedì pomeriggio a Roma – ha detto Musumeci al TgR Sicilia – dei poteri speciali per completare la settima vasca di Bellolampo; per accelerare la realizzazione di almeno 10 impianti di compostaggio in Sicilia, perché senza questi impianti dove si lavora e tratta la spazzatura è chiaro che non possiamo far niente… E infine, per riattivare il Piano dei rifiuti, per il quale siamo pronti a dare già un incarico».

Il dossier sui rifiuti in Sicilia approderà dunque a Palazzo Chigi. Giovedì Musumeci incontrerà il Presidente del Consiglio Paolo Gentiloni per fare il punto della situazione. La discarica di Bellolampo a breve sarà satura. Subito dopo Musumeci ha convocato un vertice d’urgenza a Palazzo d’Orleans:  presenti lo stesso Orlando ma anche l’assessore all’Ambiente della Sicilia, Toto Cordaro, il direttore del Dipartimento rifiuti Salvo Cocina, ma anche l’assessore all’Ambiente e vicesindaco Sergio Marino. Si è discusso della sesta e della settima vasca di Bellolampo.

In attesa dell’ampliamento della sesta vasca, Orlando ha disposto che solo Palermo e Ustica possano conferire lì. «Noi – commenta Orlandoabbiamo accolto diversi Comuni in modo da evitare l’emergenza. Questa generosità della Rap nei confronti degli altri Comuni non può durare in eterno. È necessario dunque un intervento regionale, che in questi anni è mancato».

Sulla raccolta differenziata, che vede la Sicilia ultima in Italia, presto potrebbero esserci novità… Orlando ha lasciato intendere che qualche “testa” potrebbe saltare.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Francesco Zavatteri: “Giovani fuorviati dal crack, crea una barriera insormontabile” CLICCA PER IL VIDEO

L’intervista de ilSicilia.it a Franco Zavatteri, padre di Giulio, giovane artista palermitano, ucciso da un’overdose di crack all’età di 19 anni il 15 settembre 2022. Il ricordo del figlio, l’impegno quotidiano per sensibilizzare sul tema delle droghe nelle scuole, l’importanza di strutture sul territorio come la “Casa di Giulio” e il centro di pronta accoglienza…

BarSicilia

Bar Sicilia, Razza pronto a correre per un seggio a Strasburgo: “L’Europa entra sempre più nella vita dei siciliani” CLICCA PER IL VIDEO

Prima di affrontare la campagna elettorale che separa i siciliani dal voto del prossimo 8 e 9 giugno, Razza fissa la sua marcia d’avvicinamento all’obiettivo delineando concetti e misurando il feedback con i propri elettori

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.