Condividi

I francesi con la Renault 4 continuano a girare la Sicilia: ora sono a Mazzarino

martedì 7 Aprile 2020
gli hippy della Renault 4 acitrezza

Prosegue il giallo della Renault 4 con artisti di strada francesi che nei giorni scorsi è arrivata in Italia “bucando” i controlli nello Stretto di Messina e che continua indisturbata a girare l’Isola, spostandosi da una località all’altra.

Il caso era stato denunciato con toni forti dal sindaco di Messina, Cateno De Luca, e adesso è la volta del sindaco di Mazzarino, Vincenzo Marino.

L’auto con a bordo con alcuni artisti di strada era stata avvistata in autostrada e poi in nave e poi ancora agli sbarchi a Messina: le immagini che inizialmente erano state definite da qualcuno come una fake news, erano finite sui social, scatenando aspre polemiche e la vicenda spinse proprio De Luca a contestare l’efficacia dei controlli, con una serie di bordate rivolte al Ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese.

Ora la Renault 4, a quanto pare, continua a spostarsi in altre zone della Sicilia, e dall’etneo si è spostata nella provincia di Caltanissetta, da ieri a Mazzarino.

“Signora Ministra Lamorgese – afferma De Luca – ha notizie della famosa Renault 4 che ha attraversato abusivamente l’Italia ed il 22 marzo alle ore 22.40 lo Stretto di Messina? Parli con Vincenzo Marino, il Sindaco del Comune di Mazzarino, della provincia di Caltanissetta. Anzi si guardi questo video che risale a ieri sera e poi rassegni le sue dimissioni. La prego, signora Ministra Lamorgese, non denunci per lesa maestà anche il mio collega sindaco di Mazzarino”.

renault 4-acitrezza
la Renault 4 ad Acitrezza

“La famosa Renault 4 di Acitrezza ora l’abbiamo ritrovata a Mazzarino – afferma il sindaco di Mazzarino, Marino in un videomessaggio –. Mi hanno avvisato e mi sono precipitato lì in una campagna e immediatamente mi sono reso conto che era quella la macchina. Ho chiamato i Carabinieri, hanno identificato i soggetti. Erano proprio loro, una cosa assurda. I signori si sono giustificati dicendo che si trattava di motivi umanitaria e ad Acitrezza vivevano in 8 in una stanza, quindi conoscendo il proprietario della campagna qui vicino Mazzarino hanno deciso di venire nella nostra città“.

“Non abbiamo visto alcuna autorizzazione, soltanto un’autocertificazione redatta da loro nella quale si affermava che per problemi umanitari venivano nella nostra città. Mi chiedo come sia possibile. Si dovrebbe uscire e ci si dovrebbe spostare da una città soltanto per motivi di lavoro ma non in questo modo e per queste situazioni”, aggiunge il sindaco di Mazzarino. 

Il giallo, insomma, continua e la vicenda pare destinata ad animare ulteriori polemiche. Per il momento, indubbiamente, si confermano le perplessità e i dubbi, dei sindaci ma anche dei tanti siciliani che rimangono in casa ad osservare con rigore la quarantena mentre questa comitiva francese gira allegramente la Sicilia. 

 

IL VIDEO:

 

 

LEGGI ANCHE:

Coronavirus, la Renault 4 arrivata in Sicilia: il simbolo della mancanza di controlli

Coronavirus, gli hippy arrivati in Sicilia: “La Renault 4 è la nostra casa, costretti a venire qui” | VIDEO

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Cateno De Luca si racconta a Donna Sarina: “Sono andato nell’aldilà e sono tornato” CLICCA PER IL VIDEO

Ospite della prima puntata del format web de ilsicilia.it “Donna Sarina” è Cateno De Luca, ex sindaco di Messina e leader dell’opposizione

BarSicilia

A Bar Sicilia, Nuccia Albano: “Al fianco dei deboli. Rdc? Siciliani chiedono lavoro”

E’ Nuccia Albano, assessore regionale alla Famiglia, Politiche Sociale e Lavoro, l’ospite della puntata numero 224 di Bar Sicilia. Intervistata da Maurizio Scaglione e Marianna Grillo, l’esponente della Dc ha fatto il punto sulle iniziative del Governo a sostegno dei disabili, delle vittime di violenza ma anche sugli interventi a sostegno dell’occupazione

La Buona Salute

La Buona Salute 61° puntata: Cancer Center

La 61^ puntata de La Buona Salute è dedicata al Cancer Center presso l’ARNAS Garibaldi di Catania, con nuovi spazi e tecnologia all’avanguardia per migliorare le prestazioni per i pazienti oncologici

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.