Condividi

Incendio ad Avola, la rabbia del sindaco: “Pene severe per i responsabili”

martedì 18 Agosto 2020

Un incendio di vaste dimensioni si è sviluppato ieri pomeriggio nel comune di Avola (CT). Le fiamme hanno avvolto il territorio del comune etneo arrivando molto vicine alle abitazioni e costringendo il sindaco del paese Luca Cannata a predisporre nella notte un piano d’evacuazione per i residenti nelle zone minacciate dal fuoco, successivamente trasferiti in un centro giovanile del paese. L’incendio è stato domato intorno alle sei del mattino senza che per fortuna ci siano state vittime o feriti: l’episodio ha però causato un danno pesantissimo al patrimonio naturalistico della zona.

In un post su Facebook il primo cittadino di Avola ha documentato quanto accaduto nel paese tra la giornata di ieri e oggi con contezza di particolari. Cannata non ha potuto nascondere la sua amarezza per un episodio che avrebbe potuto avere conseguenze ancora più tragiche chiedendo giustizia: “I miei sentimenti sono di tristezza e delusione perché centinaia di ettari di vegetazione mediterranea sono andati in fumo e chissà quante specie animali hanno rischiato o addirittura perso la vita. Dentro di me c’è anche tanta rabbia: questi delinquenti non possono rimanere impuniti, i responsabili devono essere scovati e sottoposti alle più severe pene previste per questi tipi di reati. Adesso è tempo di giustizia!

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Decreto “svuota-carceri”, Pino Apprendi: “L’urlo dei detenuti, che la pena sia umana” CLICCA PER IL VIDEO

Con Pino Apprendi, garante dei detenuti del Comune di Palermo abbiamo analizzato e valutato in base all’esperienza delle carceri palermitane il Dl 92/2024, approvato dal Consiglio dei Ministri il 3 luglio 2024 in risposta all’emergenza carceraria.

BarSicilia

Bar Sicilia, Lagalla: “La ‘Santuzza’ offre a Palermo la motivazione per dare di più” CLICCA PER IL VIDEO

Il primo cittadino di Palermo ricorda l’importanza del 400° festino e al di là della valenza storica, coglie ancora una volta di più l’occasione e l’opportunità per motivare i palermitani ad essere persone e cittadini migliori.

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.