Condividi

Infermieri al voto per il rinnovo del collegio Ipasvi “valorizzare l’immagine della professione”

venerdì 3 Novembre 2017

Gli infermieri della provincia di Palermo sono chiamati alle urne per il rinnovo del Consiglio direttivo e dei revisori dei conti dell’Ipasvi, (Infermieri professionali, assistenti sanitari e vigilatrici d’infanzia), l’ente di tutela e rappresentanza della professione infermieristica.

 

Si vota sabato 11, domenica 12 e lunedì 13 novembre al piano terra del padiglione 17/B dell’Arnas “Civico” di Palermo.  Sono quindici i candidati per il triennio 2018-2020 al Consiglio direttivo della lista “Scegliamo di scegliere noi”, precisamente: Angela Aguglia, Antonino Amato, Pietra Maria Arnone, Simone Carella, Maria D’Angelo, Giuseppe D’Anna, Erasmo De Luca, Maria Antonietta Gibiino, Calogero Gugliotta, Giuseppe Intravaia, Rosa La Gumina, Alessandro Magno, Giuseppe Pollicino, Mauro Scibetta e Stefania Vara. Mentre in corsa per il Consiglio dei revisori dei conti sono: Francesco Costa, Rosario Cucciarrè e Vincenza Di Giovanni. Supplente Rosa Unniemi.

“Il nostro obiettivo – fanno sapere i candidati di ‘Scegliamo di scegliere noi’ – è avvicinare il Collegio Ipasvi di Palermo ai cittadini ed agli iscritti.La normativa vigente affida ai collegi due finalità. La prima è la tutela del cittadino-utente che ha il diritto di ricevere prestazioni da personalecompetente in possesso dello specifico titolo abilitante. La seconda è rivolta agli infermieri iscritti al collegio, che è tenuto a tutelare laloro professionalità e dignità, contrastando l’abusivismo, vigilando sul rispetto del codice deontologico.Ogni altra finalità attribuita alla funzione del collegio, da qualunque altro candidato, è arbitrariaed esclusivamente strumentale al voto”.

Tra i punti programmatici dei candidati, primo fra tutti, la valorizzazione dell’immagine della professione infermieristica, verificando il rispetto dei carichi di lavoro e delle dotazioni organiche. I candidati propongono, inoltre, di istituire una commissione permanente sulla libera professione, per tutelare il decoro e la dignità professionale degli infermieri. Tra le priorità, infine, quella di supportare la ricerca e la sperimentazione nell’ambito dell’assistenza sanitaria.

“Il nostro programma – proseguono i candidati della lista ‘Scegliamo di scegliere noi’ – sta dentro queste tre parole chiave: condivisione, rappresentatività e modernità. La loro declinazione la faremo insieme, noi con voi tutti, attraverso l’ascolto e l’interazione con i diversi ambiti provinciali di esercizio professionale: ospedaliero e territoriale pubblico, privato e libero professionale. L’ascolto e l’interazione si concretizzeranno nella istituzionedi commissioni di lavoro specifiche, costituite da infermieri esterni al Consiglio direttivo con competenze inerenti gli obiettivi delle stesse Commissioni. L’orientamento della nostra listanasce dalla consapevolezza che un Consiglio direttivo composto da ‘capi’ decide per gli iscritti,un Consiglio direttivo moderno, così come da noi auspicato, traccia, invece, il ‘percorso’, ma lodefinisce e lo condivide con la comunità professionale. È giunto il momento di mettersi in gioco”.

L’elettore riceverà due schede, una bianca per il Consiglio direttivo e l’altra verde per i revisori dei conti. Si possono esprimere quindici preferenze di voto nella scheda per il Consiglio direttivo, mentre soltanto quattro per i revisori dei conti. Per votare occorre essere muniti di un valido documento d’identità e non è ammessa la delega.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Palermo, scuole, riscaldamenti e pulizia: dai minisindaci le segnalazioni alla II circoscrizione CLICCA PER IL VIDEO

Fotografare lo stato di salute delle scuole elementari della II circoscrizione di Palermo attraverso lo sguardo attento degli stessi alunni. E, allo stesso tempo, avvicinare i più piccoli alla politica, spiegando come funziona la macchina amministrativa.

BarSicilia

Assessore Messina: “Maggio 2023, siciliani alle urne. Province? Legge entro l’anno e voto nel 2024” CLICCA PER IL VIDEO

L’assessore regionale alle Autonomie Locali e alla Funzione Pubblica, Andrea Messina è l’ospite della puntata 226 di Bar Sicilia. Intervistato da Maurizio Scaglione e Marianna Grillo, Messina ha parlato di diversi argomenti tra cui le prossime amministrative siciliane, dei tempi necessari al ripristino delle ex Province, delle difficoltà in cui versano i Comuni e delle…

La Buona Salute

La Buona Salute 62° puntata: Tecnologia Sanitaria

La 62^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’evoluzione tecnologica in ambito sanitario. Enormi vantaggi e miglioramento della vita per un nutrito numero di pazienti siciliani

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.