Condividi

La Corte dei conti demolisce la Società Stretto di Messina

venerdì 13 Gennaio 2017
Il plastico del Ponte sullo Stretto
Il plastico del Ponte sullo Stretto
Ponte sullo Stretto di Messina, i numeri dell’opera (Corriere della Sera, 3 ottobre 2016)
Ponte sullo Stretto, i numeri dell’opera (Corriere della Sera, 3 ottobre 2016)

La Corte dei Conti accende i riflettori sul ponte che non c’è, il Ponte sullo Stretto di Messina. Tra le righe si intuisce il pensiero dei magistrati contabili. Da anni in liquidazione, la Società Stretto di Messina va chiusa. Nel corso degli anni, la società ha prodotto solo spese e “ha richiesto alle amministrazioni statali rilevanti somme a titolo di indennizzo” per un ammontare di circa 300 milioni, da qui un lungo contenzioso che va a sommarsi a quello aperto dai privati.

Tutto questo è scritto nella delibera la Corte dei Conti sulla “ridefinizione dei rapporti contrattuali della società Stretto di Messina”. A parere della magistratura contabile, il contenzioso fra concessionaria e Amministrazioni statali “risulta contrario ai principi di proporzionalità, razionalità e buon andamento dell’agire amministrativo”. Peraltro, rileva ancora la Corte dei Conti “non risultano iniziative della Presidenza del Consiglio e del Ministero delle Infrastrutture per por fine al contrasto con la concessionaria”. I giudici contabili ritengono poi “opportuno che gli azionisti (della Società Stretto di Messina, cioè principalmente l’Anas) compiano una specifica valutazione circa i vantaggi conseguibili dal contenzioso attivo, a fronte di costi certi per la permanenza in vita della stessa” società ancora in liquidazione. In poche parole, chiudete.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Palermo, parla il Prefetto Cucinotta: “Tuteleremo fondi Pnrr da infiltrazioni mafiose. E’ un problema nostro” CLICCA PER IL VIDEO

Il Prefetto di Palermo Maria Teresa Cucinotta intervistata a margine dell’iniziativa “Giornata della Trasparenza”, organizzata dall’Autorità di Sistema portuale del Mare di Sicilia occidentale, ha fatto il punto sugli strumenti a disposizione della Giustizia per evitare il rischio di infiltrazioni mafiose sui fondi Pnrr e sulle grandi opere pubbliche

BarSicilia

A Bar Sicilia l’assessore regionale Scarpinato: “Ecco il nostro Turismo 4.0” CLICCA PER IL VIDEO

E’ Francesco Scarpinato, l’ospite della puntata numero 217 di Bar Sicilia. L’assessore regionale al Turismo, Sport e Spettacolo ha parlato del futuro della Sicilia e dei progetti legati al settore che è considerato il volano dell’economia dell’Isola. A intervistarlo, come sempre, il direttore Marianna Grillo e l’editore Maurizio Scaglione. Scarpinato raccoglie un’eredità importante lasciata dall’ex…

La Buona Salute

La Buona Salute 60° puntata: Re.O.S. – Rete Oncologica Siciliana

La 60^ puntata de La Buona Salute è dedicata al progetto REOS, la rete oncologica siciliana, una realtà ormai concreta e una eccellenza siciliana per le patologie tumorali

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.