Condividi

L’appello di De Luca ai delusi del M5S: “Lasciate Di Paola e i sotto capelli niente e venite con me”

venerdì 2 Settembre 2022

Su una cosa i candidati alla presidenza della Regione Nuccio Di Paola (M5S) e Cateno De Luca (Sicilia Vera) concordano: il sondaggio sulle regionali diffuso nei giorni scorsi da una televisione nazionale è “farlocco”.  Per il resto è De Luca a replicare a Di Paola  che in conferenza stampa oggi ha dichiarato che “Cateno” gli ricorda l’ex governatore Crocetta. Per la verità è stato lo stesso Crocetta a spiegare che sta vedendo molte analogie rispetto al 2012 quando, delle divisioni del centrodestra tra Miccichè e Musumeci, se ne avvantaggiò proprio lui.

Anche Nuccio Di Paola ha capito che l’unica soluzione per essere notati dell’elettorato sempre più stanco dei “sotto capelli niente” alias i Cinquestelle è quella di attaccare Cateno De Luca, ogni giorno di più vicino alla vittoria- commenta secco De Luca- Dove hanno governato i Cinquestelle il risultato è stato disastroso e gli elettori non hanno confermato nemmeno un amministratore uscente tra i pentastellati”.

E affonda il colpo con riferimento al leader dei 5stelle, Giancarlo Cancelleri che da sottosegretario ai trasporti, dopo l’idea del tunnel al posto del Ponte, ha messo la firma sul “battesimo” della Freccia Bianca in Sicilia, i cui esiti sono sotto gli occhi di tutti.

L’esempio della concretezza di Nuccio Di Paola e dei i 5stelle è rappresentato dalla freccia bianca di quinta mano che il capo politico siciliano dei “sotto i capelli niente” Giancarlo Cancelleri ha venduto ai siciliani dimenticandosi che ancora siamo con i binari dei Borboni”.

Nei giorni scorsi De Luca aveva fatto un appello ai delusi del Pd dopo quanto accaduto con le liste per le Politiche e le Regionali, invito andato in porto soprattutto a Catania. Adesso prova a fare il bis con l’elettorato pentastellato: “Se prima era un’ipotesi che la mia candidatura potesse rappresentare una valida alternativa anche per gli elettori delusi dai capi dei 5 stelle affetti da “poltronite acuta” come Di Paola, oggi invece è una realtà: venite a me popolo dei 5 stelle».

Nel frattempo continua a girare la Sicilia in lungo e in largo ed ha fatto tappa a Favignana ed a Trapani..

«Sono in giro per la Sicilia da mesi- spiega- Ho incontrato e sto incontrando tantissime persone e avverto l’esigenza da parte della gente di un cambiamento concreto. C’è la consapevolezza che oggi l’unica alternativa reale può essere Cateno De Luca. Sono l’unico che ha fatto la scelta coraggiosa di non mischiarsi con gli altri. E poi chi sono gli altri? Quelli che rappresentano il centrodestra, il centrosinistra, i cinquestelle? Gli altri non hanno niente da dire e non fanno nemmeno campagna elettorale. Per la prima volta nella storia delle competizioni elettorali non ci saranno i tradizionali confronti tra i candidati alla presidenza della Regione. Questo per gli elettori è un elemento di gravità inaudita. Perché il confronto consente di avere la percezione immediata della preparazione e della statura politica del candidato. Il nostro programma di Governo punta ad una Sicilia delle libertà, delle possibilità per tutti. Non vogliamo una guerra dei poveri, vogliamo un’Isola attrattiva. Ma prima bisogna portare la nostra Isola alla normalità Non è normale che non ci siano le autostrade, che la rete ferroviaria sia fatiscente, che manchi l’acqua. Non è normale che un’amministrazione regionale non riesca ad usare le risorse che le vengono assegnate».

 

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Palermo, assessore Cannella: “La luce e Santa Rosalia protagoniste del Natale 2022” CLICCA PER IL VIDEO

In un’intervista per ilSicilia.it l’assessore alle Politiche culturali del Comune di Palermo, Giampiero Cannella, svela qualche anticipazione sul Natale 2022. E sulla Gam…

BarSicilia

Bar Sicilia, intervista esclusiva al Presidente dell’Ars Galvagno: “Cinque anni per cambiare la Sicilia” CLICCA PER IL VIDEO

Il protagonista della puntata speciale numero 216 di Bar Sicilia è Gaetano Galvagno. Il neo presidente dell’Assemblea Regionale Siciliana ci ha accolti a Palazzo dei Normanni e, intervistato dal direttore Marianna Grillo e dall’editore Maurizio Scaglione, ha molto parlato di politica, di obiettivi e impegni comuni per il futuro della Sicilia. Galvagno ha risposto anche…

La Buona Salute

La Buona Salute 60° puntata: Re.O.S. – Rete Oncologica Siciliana

La 60^ puntata de La Buona Salute è dedicata al progetto REOS, la rete oncologica siciliana, una realtà ormai concreta e una eccellenza siciliana per le patologie tumorali

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.