Condividi

Mafia, a Catania le mani dei boss sui lavori per la fibra ottica: 5 arresti [LE FOTO]

mercoledì 10 Gennaio 2018

Fornire in maniera esclusiva ad alcuni imprenditori impegnati nei lavori della fibra ottica a Catania cemento di qualità scadente e a condizioni non convenienti rispetto a quelle di mercato. E’ l’accusa contestata alla cosca Santapaola-Ercolano dalla Procura distrettuale del capoluogo etneo, che ha chiesto e ottenuto dal Gip un provvedimento restrittivo in carcere per cinque indagati.

Sono Antonio Tomaselli, 51 anni, reggente della cosca, già detenuto nell’ambito dell’inchiesta Chaos, Rocco Biancoviso, di 51 anni, Giuseppe Conti Pasquarello, di 57, Angelo Di Benedetto, di 32, e Alessandro Caruso, di 31. Nell’ambito del procedimento si è proceduto anche al sequestro della Conti Calcestruzzi S.r.l.s. di Misterbianco.

Il provvedimento, eseguito da carabinieri del Ros e del comando provinciale di Catania, nasce dall’indagine denominata “Chaos”, eseguita nella notte tra il 10 e l’11 novembre del 2017. In quell’inchiesta emerse, secondo l’accusa, che Biancoviso indirizzasse verso Tomaselli, ritenuto titolare occulto della Conti Calcestruzzi, alcuni imprenditori impegnati nei lavori di posa della fibra ottica a Catania, permettendo così all’imprenditore di divenire fornitore esclusivo del cemento occorrente per l’esecuzione dell’opera. Conti Pasquarello, titolare di fatto della predetta società, avrebbe invece consentito a Tomaselli di esercitare il controllo pieno ed esclusivo sulla stessa, della quale risultava essere socio occulto.

Di Benedetto e Caruso dopo il rinvenimento di mezzi rubati agli imprenditori e dopo gli arresti eseguiti nell’ambito dell’operazione Chaos, avrebbero tentato di farsi consegnare 5.000 euro per restituirli. Il quadro indiziario sarebbe stato ulteriormente confermato dalle dichiarazioni di alcuni collaboratori di giustizia.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Palermo, arriva il villaggio contadino e “sparisce” il Politeama: è questa la Capitale della Cultura? CLICCA PER IL VIDEO

Ma spieghiamo meglio. Provate a scendere da via Paternostro, angolo via Garzilli: davanti a voi vedrete un muro talmente alto di materiale accatastato, da non riuscire a distinguere più il Politeama

BarSicilia

Bar Sicilia, intervista esclusiva al Presidente dell’Ars Galvagno: “Cinque anni per cambiare la Sicilia” CLICCA PER IL VIDEO

Il protagonista della puntata speciale numero 216 di Bar Sicilia è Gaetano Galvagno. Il neo presidente dell’Assemblea Regionale Siciliana ci ha accolti a Palazzo dei Normanni e, intervistato dal direttore Marianna Grillo e dall’editore Maurizio Scaglione, ha molto parlato di politica, di obiettivi e impegni comuni per il futuro della Sicilia. Galvagno ha risposto anche…

La Buona Salute

La Buona Salute 60° puntata: Re.O.S. – Rete Oncologica Siciliana

La 60^ puntata de La Buona Salute è dedicata al progetto REOS, la rete oncologica siciliana, una realtà ormai concreta e una eccellenza siciliana per le patologie tumorali

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.