Condividi

Mafia e sale da gioco, confiscati beni per 300 mila euro a Palermo

martedì 7 Giugno 2022

La polizia di Stato ha dato esecuzione al provvedimento emesso dalla sezione misure di prevenzione, su proposta del questore di Palermo Leopoldo Laricchia, con il quale è stato disposto la confisca dei beni per 300 mila euro a Gerardo Antonio Orvieto Guagliardo, nato a Partinico, 40 anni.

Orvieto Guagliardo era stato coinvolto nelle indagini della squadra mobile di Palermo nell’operazione “Game Over” sugli interessi della mafia nella gestione delle sale da gioco e sale scommesse nel territorio. A febbraio del 2018 Orvieto Guagliardo è stato arrestato su ordinanza del gip accusato di associazione mafiosa. Secondo gli investigatori cercava di controllare le scommesse cercando di contrastare un altro gruppo molto forte a Partinico. A novembre dl 2019 Orvieto Guagliardo è stato condannato in primo grado a 8 anni e 8 mesi di reclusione. In appello a luglio del 2021 la pena è stata leggermente ridotta a 8 anni e un mese di reclusione. Era caduto il reato di intestazione fittizia. Sono scattate le indagini sul patrimonio dell’uomo ed è stato disposto la confisca dei beni che consistono in 12 rapporti finanziari tra cui conti correnti, polizze vita e fondi di investimento, e una autovettura Bmw X6.

Con lo stesso provvedimento di confisca è stata applicata a Orvieto Gagliarfo la misura di prevenzione della sorveglianza speciale di pubblica sicurezza con obbligo di soggiorno per la durata di anni due.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Palermo, Settecannoli e riqualificazione della Costa Sud: tra speranze, progetti, degrado e impegno civico CLICCA PER IL VIDEO

Nuova tappa del viaggio de ilSicilia.it tra i quartieri di Palermo alla rubrica “La città chiama…”. Questa volta è il turno di Settecannoli, nella seconda circoscrizione, in cui ricade il lungomare della Costa Sud di Palermo. L’intervista a Sergio Oliva.

BarSicilia

Bar Sicilia, Cracolici: “La mafia ha scelto forme diverse per infiltrarsi nei territori”

Nel nome di Falcone, di Borsellino e dei simboli dell’Antimafia che hanno saputo essere esempio e testimonianza, Cracolici riassume l’attività svolta dal suo insediamento alla guida della commissione sino a oggi

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.