Condividi

Mafia, in cella il re del riciclaggio. Pure Di Maio nel bar del boss

lunedì 16 Luglio 2018
Da sinistra, Luigi Di Maio, Fabio Bonaccorso (il cognato del mafioso), a destra Giancarlo Cancelleri, BAR AURORA
Da sinistra, Luigi Di Maio, Fabio Bonaccorso (il cognato di Giuseppe Corona), a destra Giancarlo Cancelleri

Così, sulla pagina Facebook della Caffetteria Aurora di Palermo, noto bar della città di fronte al Porto, compare il cognato del boss Giuseppe Corona arrestato oggi (LEGGI QUI).  Nello scatto postato sul social network, si vede il leader del Movimento 5 Stelle Luigi Di Maio (attuale vice premier e ministro del Lavoro) accanto al cognato di Corona, Fabio Bonaccorso, titolare del bar sequestrato oggi nel corso di un blitz che ha coinvolto 28 persone, e a destra Giancarlo Cancelleri (leader del M5S siciliano).

Ufficialmente era solo il cassiere del bar, e faceva perfino il catering per il Comune di Palermo. In realtà Giuseppe Corona sarebbe il tesoriere di Cosa nostra: sarebbe stato lui a gestire i proventi mafiosi, reinvestendoli in attività lecite intestate a diversi prestanome: bar, tabaccherie e negozi vari.

Considerato il re delle scommesse all’ippodromo, riciclava il denaro sporco anche attraverso l’aiuto di prestanome e insospettabili professionisti, tra cui un noto avvocato: Nico Riccobene, finito ai domiciliari.

Ovviamente, sia Di Maio che Cancelleri sono estranei all’indagine: semplici e ignari ospiti del bar del boss Corona, durante la campagna elettorale per le Regionali 2017.

Il Comune di Palermo ci tiene a precisare che «con riferimento ad alcune fotografie pubblicate on line che ritraggono a Villa Niscemi uno degli arrestati nell’operazione “Delirio”, l’ufficio Cerimoniale del Comune precisa che non esiste nessun rapporto contrattuale né con le ditte, né con gli indagati coinvolti nell’indagine. Le immagini in oggetto si riferiscono certamente ad un evento privato svoltosi all’interno della Villa col patrocinio del Comune, la cui organizzazione e responsabilità ricadono unicamente sull’ente patrocinato». 

Qualche ora dopo la pubblicazione della foto che ha fatto il giro del web ed è stata pubblicata da tantissimi quotidiani e tv nazionali, arriva la precisazione di Giancarlo Cancelleri in un video pubblicato sulla sua pagina Facebook: l’esponente pentastellato dice “La foto col mafioso? Tutto falso”

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Francesco Zavatteri: “Giovani fuorviati dal crack, crea una barriera insormontabile” CLICCA PER IL VIDEO

L’intervista de ilSicilia.it a Franco Zavatteri, padre di Giulio, giovane artista palermitano, ucciso da un’overdose di crack all’età di 19 anni il 15 settembre 2022. Il ricordo del figlio, l’impegno quotidiano per sensibilizzare sul tema delle droghe nelle scuole, l’importanza di strutture sul territorio come la “Casa di Giulio” e il centro di pronta accoglienza…

BarSicilia

Bar Sicilia, Di Sarcina e la rivoluzione dei porti del mare di Sicilia Orientale CLICCA PER IL VIDEO

Dal Prg del porto di Catania ai containers ad Augusta, passando per lo sviluppo di Pozzallo e l’ingresso di Siracusa nell’AP, il presidente Di Sarcina spiega obiettivi e progetti

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.