Condividi

Operazione H2O: furti d’acqua per le colture agricole | VIDEO

mercoledì 4 Agosto 2021

GUARDA IL VIDEO IN ALTO

Nel corso della mattinata di oggi, la polizia di Gela, in cooperazione con gli agenti di Caltanissetta, Licata, Palermo e Catania, ha sottoposto 26 indagati a misure cautelari nell’ambito di un procedimento penale per il furto aggravato di enormi quantità di acqua potabile dalla condotta idrica Gela-Aragona, infrastruttura gestita da Siciliacque S.p.A.. Il reato in questione è aggravato dal ricorso alla violenza ai danni di una infrastruttura destinata a servizio e utilità pubblici.

Le misure cautelari adottate consistono nel divieto di dimora e di accesso presso le aziende agricole da essi gestite o nelle quali collaborano; 14 di essi, inoltre, sono stati anche sottoposti all’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.

Tra i destinatari del provvedimento cautelare, vi sono 12 soggetti indagati per associazione a delinquere finalizzata al furto aggravato, mentre ulteriori due soggetti sono indagati rispettivamente per i delitti di favoreggiamento e violenza privata.

La condotta idrica Gela-Aragona era ormai da tempo interessata da svariati episodi di furto d’acqua, messi in atto mediante il danneggiamento della stessa infrastruttura per mezzo dell’installazione di derivazioni abusive dirette verso alcune imprese agricole collocate nell’area di riferimento. La polizia ha constatato che grossa parte dei fatti illeciti sulla condotta idrica, ubicata parallelamente alla S.S. 115, sono avvenuti presso i territori di Butera e Licata, caratterizzati da un elevato numero di aziende agricole dedite a colture intensive.

Più nel dettaglio, nel corso dell’attività investigativa, gli agenti di polizia hanno appurato come gli imprenditori agricoli avessero realizzato una vera e propria rete idrica clandestina, innestata nel sottosuolo, attraverso la quale prelevare illecitamente l’acqua destinata alla pubblica fruizione al fine di soddisfare le proprie esigenze irrigue.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Relazione Antimafia regionale all’Ars, Cracolici: “L’obiettivo è far sentire il fiato sul collo a Cosa Nostra” CLICCA PER IL VIDEO

Il presidente della commissione Antimafia siciliana, Antonello Cracolici, ha presentato all’Ars la relazione sull’attività della commissione a un anno dal suo insediamento

BarSicilia

Bar Sicilia, Razza pronto a correre per un seggio a Strasburgo: “L’Europa entra sempre più nella vita dei siciliani” CLICCA PER IL VIDEO

Prima di affrontare la campagna elettorale che separa i siciliani dal voto del prossimo 8 e 9 giugno, Razza fissa la sua marcia d’avvicinamento all’obiettivo delineando concetti e misurando il feedback con i propri elettori

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.