Condividi

Papatheu: “Italia e Ue interrompano ogni accordo con Libia sino al rilascio dei 18 pescatori”

mercoledì 11 Novembre 2020
la protesta per i 18 marittimi tenuti in ostaggio in Libia

“Sono ormai trascorsi due mesi e mezzo dal sequestro dei 18 pescatori siciliani in Libia ma questi onesti lavoratori sono ancora nelle mani del generale Haftar. Sconcertante e ingiustificabile appare il comportamento del ministro Di Maio, che non ha prodotto nessun risultato utile al rilascio dei marittimi, perciò stigmatizzo il suo operato e quello della Farnesina”.

La bordata all’indirizzo del governo Conte arriva dalla senatrice Urania Papatheu. La parlamentare siciliana di Forza Italia torna a sollecitare l’esecutivo di Palazzo Chigi ad attivarsi per ottenere il rilascio immediato dei 18 marittimi di Mazara del Vallo tenuti in ostaggio in Libia dal 1 settembre scorso. 

“Non c’è alcuna foto o video e nessuna prova su come stanno oggi questi nostri connazionali e le famiglie, costretta ad un presidio permanente davanti al Parlamento, vivono un dramma, abbandonati dallo Stato, prive persino del conforto di una telefonata dei loro cari”.

Da qui l’appello e la proposta della parlamentare per dare un segnale forte sulla vicenda: “Non si può tollerare che i 18 pescatori vengano tenuti prigionieri senza aver commesso alcun reato e per questo invito tutte le Istituzioni, il governo italiano, il nostro Parlamento e l’Europa ad interrompere ogni rapporto con la Libia, per solidarietà alla Sicilia e in segno di rispetto per questi pescatori.

“Si sospenda l’efficacia di qualsiasi accordo o trattato di ogni genere con la Libia, sino a quando i pescatori non saranno stati rilasciati. L’Europa sia solidale e vicina all’Italia per risolvere subito questa vicenda con il rilascio degli ostaggi”.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Cateno De Luca si racconta a Donna Sarina: “Sono andato nell’aldilà e sono tornato” CLICCA PER IL VIDEO

Ospite della prima puntata del format web de ilsicilia.it “Donna Sarina” è Cateno De Luca, ex sindaco di Messina e leader dell’opposizione

BarSicilia

A Bar Sicilia, Nuccia Albano: “Al fianco dei deboli. Rdc? Siciliani chiedono lavoro”

E’ Nuccia Albano, assessore regionale alla Famiglia, Politiche Sociale e Lavoro, l’ospite della puntata numero 224 di Bar Sicilia. Intervistata da Maurizio Scaglione e Marianna Grillo, l’esponente della Dc ha fatto il punto sulle iniziative del Governo a sostegno dei disabili, delle vittime di violenza ma anche sugli interventi a sostegno dell’occupazione

La Buona Salute

La Buona Salute 61° puntata: Cancer Center

La 61^ puntata de La Buona Salute è dedicata al Cancer Center presso l’ARNAS Garibaldi di Catania, con nuovi spazi e tecnologia all’avanguardia per migliorare le prestazioni per i pazienti oncologici

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.