Condividi

Peschereccio affonda nelle acque di Lampedusa. Sub al lavoro per trovare il marinaio disperso

martedì 3 Gennaio 2017

Un peschereccio è affondato all’alba a dodici miglia da Lampedusa. Un marinaio, Francesco Solina, 51 anni, risulta disperso. Si sono invece salvati il capitano Daniele Minio e gli altri componenti dell’equipaggio: Mimmo Solina e Nicola Mannino. Il peschereccio è colato a picco dopo la rottura di una pompa per il tiraggio dell’acqua. Il salvataggio dei tre è stato compiuto da un motoscafo guidato da Toni Costa, avvertito telefonicamente da Mannino.

Il peschereccio Giacomo Maria è affondato molto velocemente e i tre marinai che sono stati salvati sono stati trasferiti a bordo di una motovedetta della capitaneria di porto. I tre marittimi sono stati trasportati nel poliambulatorio per ricevere le prime cure: erano in uno stato iniziale di ipotermia. Adesso sono stati dimessi. Le condizioni del mare quando si è verificato l’affondamento non erano buone e i pescherecci della marineria lampedusana stavano iniziando a rientrare in porto. Quando l’equipaggio si è accorto della presenza dell’acqua in sala macchine era già troppo tardi poiché l’imbarcazione già non era più in condizioni di navigare. Dopo avere tentato di rientrare a Lampedusa,la barca si è capovolta in pochi minuti. Il sindaco Giusi Nicolini ha incontrato i tre marinai.

Nel pomeriggio è arrivato a Lampedusa il nucleo sommozzatori della Guardia costiera di Messina. Da domattina, se le condizioni del mare lo permetteranno, con un robot scandaglieranno l’area a 4 miglia e mezzo dalla costa dove si è inabissato, a circa 70 metri di profondità, il peschereccio “Giacomo Maria”. Le motovedette della Guardia costiera per tutta la notte continueranno le ricerche del disperso, Francesco Solima, che potrebbe essere rimasto incastrato nell’area di poppa. I tre superstiti, infatti, al momento dell’affondamento si trovavano a prua. Non è escluso, al momento, che Solima possa essere sceso sottocoperta per verificare cosa stava accadendo.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Donna Sarina al Vittorio Emanuele con il commissario Orazio Miloro: “Il Teatro c’è, è l’orgoglio della Sicilia” CLICCA PER IL VIDEO

Donna Sarina in trasferta nel più antico teatro dell’isola. Ecco come il Teatro Vittorio Emanuele vive una stagione di rilancio

BarSicilia

Bar Sicilia: “C’era una volta la Dc”, Calogero Mannino ed Elio Sanfilippo riavvolgono il nastro della storia CLICCA PER IL VIDEO

Un’Italia malconcia e acciaccata venne rimessa in piedi a forza di acqua santiere e ricostituenti specifici, mentre pattinando sui dubbi degli italiani la Democrazia cristiana fu capace di dispensare certezze quotidiane, a volte di breve respiro, ma di grande efficacia e di sicuro impatto divulgativo

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.