Condividi
Chiude l'infopoint

Ponte, sportello espropri: il bilancio di due mesi di attività

sabato 8 Giugno 2024

 Tempo di bilanci per lo sportello espropri che ha chiuso battenti, così come previsto, due mesi dopo l’apertura al Palacultura. La Stretto di Messina ha infatti predisposto da aprile fino a ieri due sportelli a carattere informativo (QUI)su espropri e asservimenti collegati ai lavori del Ponte. Uno sportello è stato allestito al Palacultura di Messina ed uno a Villa San Giovanni. Dall’8 aprile tutti gli interessati (proprietari di abitazioni, attività o terreni) hanno potuto prendere visione della documentazione relativa al Piano espropri e di formulare eventuali osservazioni (QUI).

L’iniziativa, non prevista dal quadro normativo di riferimento è stata voluta dalla Società nella piena consapevolezza della dovuta attenzione nei confronti del territorio per un aspetto così importante e delicato come gli espropri.  In due mesi allo sportello messinese   sono state ricevute 503 persone mentre presso i locali della ex Pretura a Villa San Giovanni, sono state incontrate 118 persone.

 “Oltre 600 persone ricevute presso gli sportelli informativi è un risultato positivo – ha commentato l’ingegner Gioacchino Lucangeli, responsabile della macrostruttura espropri della Stretto di Messina- L’obiettivo di informare i soggetti interessati agli espropri è una priorità”.

Le domande più frequenti hanno riguardato principalmente quattro categorie: informazioni sulle varie tipologie della procedura espropriativa, quali esproprio, occupazione temporanea e, in particolare, l’asservimento per pubblici servizi; criteri per la determinazione delle indennità; tempistiche sulla procedura di esproprio; osservazioni puntuali su progetto e cantierizzazione. 

La fase della consultazione, unitamente alle osservazioni presentate, consentirà alla società di perfezionare la documentazione espropriativa, con l’ ottimizzazione delle aree interessate dalle procedure e conseguente riduzione dei soggetti coinvolti. 

Da lunedì 10 giugno sarà attivato il “Cassetto Virtuale”, uno strumento utilizzabile su base volontaria finalizzato a dematerializzare lo scambio delle comunicazioni tra le parti e facilitare l’accesso agli atti dei destinatari delle procedure espropriative relative alla realizzazione del Ponte. 

I destinatari delle procedure espropriative potranno manifestare la volontà di richiederne l’attivazione e l’utilizzo attraverso un form che sarà reso disponibile sul sito della società Stretto di Messina.  Sempre a partire da lunedì 10 giugno sarà attivo, a supporto di coloro che vorranno avvalersi del cassetto virtuale, un servizio di help desk informatico, contattabile dal lunedì al venerdì al numero verde 800766472 per le chiamate dall’Italia e allo 068758555 per quelle dall’estero. Il servizio è disponibile dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 16.30.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

“Sicilia ad Assisi”, l’evento che unisce la Regione e la Chiesa per offrire l’olio sulla tomba di San Francesco CLICCA PER IL VIDEO

La Sicilia è stata scelta per offrire l’olio che alimenta la lampada votiva che arde giorno e notte ad Assisi, sulla tomba di San Francesco, patrono d’Italia. Si è svolta proprio questa mattina a Palazzo d’Orléans, a Palermo, l’incontro con il presidente della Regione Siciliana Renato Schifani e il sindaco di Palermo Roberto Lagalla.

BarSicilia

Bar Sicilia, Giovanni Arena Cavaliere del lavoro: una storia siciliana

Una storia siciliana. Di quelle importanti. Per la semplicità con cui partono e il traguardo che raggiungono, ma soprattutto per il modo in cui avvengono.

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.