Condividi

Premio Renzino Barbera: vince Pif. Il programma della serata con Amii Stewart

giovedì 20 Settembre 2018
Fondazione Renzino Barbera

Una Fondazione dedicata al grande poeta e umorista Renzino Barbera, per valorizzare le eccellenze siciliane e un premio a chi si è distinto nella promozione della sua terra. La prima edizione de La Sicilia del fare per la cultura sarà assegnata a, Pif, Pierfrancesco Diliberto, palermitano doc, autore e conduttore televisivo e radiofonico, regista e attore.

“Il premio sarà un Paladino siciliano, simbolo di difesa del nostro patrimonio culturale – dice Manfredi Barbera, figlio di Renzino e vice presidente della Fondazione – e Pif rappresenta in pieno quei valori che vogliamo esaltare. Per questo motivo siamo felici che abbia accettato questo riconoscimento con entusiasmo”.

Lo spettacolo è il primo evento ideato dalla “Fondazione Renzino Barbera”, fortemente voluto dalla moglie Greta e dal figlio Manfredi, che ha l’obiettivo di onorare il talento siciliano premiando una volta l’anno i personaggi che hanno comunicato l’amore per la propria terra, in tutti i campi della cultura, siano essi intellettuali, sportivi, cuochi, gastronomi, artisti, giornalisti, politici o imprenditori.

Non può esistere libertà senza la cultura e non può esistere cultura senza la materializzazione del pensiero – ha continuato Manfredi Barbera, custode del patrimonio della memoria collettiva del papà –. Del resto coltura o cultura coincidono con la semina ed il lavoro per arrivare al raccolto. Tutto dunque torna e per questo motivo diciamo che il lavoro rende l’uomo libero”.

La manifestazione si svolgerà il prossimo 6 ottobre, alle 21,30 al teatro Politeama, con l’omaggio a cui parteciperanno numerosi artisti che proporranno le loro esibizioni ispirate alla vita e alla produzione culturale di Renzino Barbera, artista palermitano ma taorminese d’adozione.

Amii Stewart
Amii Stewart

La serata, con l’organizzazione di “Barbera&Partners” e la direzione artistica di Angelo Butera, vedrà sul palcoscenico Amii Stewart, amica personale di Renzino; e gli attori Gianfranco Jannuzzo, Nino Frassica, Manlio Dovì e Carmelo Galati, veri e propri eredi della tradizione e della sua verve comica; con la “colonna sonora” dei “Musicanti” di Gregorio Caimi.

“Renzino, sul palcoscenico, riusciva a trasformarsi da esponente dell’alta borghesia – spiega Angelo Butera – a maschera dialettale con i suoi personaggi popolari. Era questa la sua bravura e la sua grande genialità di artista puro”.

Il “Premio Renzino Barbera-La Sicilia del fare per la cultura”, che nelle intenzioni della Fondazione dovrà diventare un importante appuntamento annuale per celebrare il valore e il genio concepito in Sicilia, nasce grazie alla collaborazione e alla sinergia tra istituzioni pubbliche e imprese private.

“Sono felice personalmente e professionalmente di collaborare a questo progetto che vuole essere un appuntamento annuale. Oltre all’affetto personale e familiare che mi lega a Renzino – dice Nadia Speciale Barbera ritengo che l’attività di comunicazione e di p.r. sia fondamentale per mettere insieme soggetti pubblici e una serie di sponsor privati ad ora (Assemblea Regionale Siciliana, Orchestra Sinfonica Siciliana, Atmosfere Siciliane, Premiati Oleifici Barbera, Damir, San Lorenzo Mercato, Agromonte, Zappalà, Cusumano Vini, Rio Detergenti/Kemeco, Auroflex Luxury Labels, Officine Grafiche) che ringrazio per il loro sostegno e partecipazione”.

La Fondazione ha costituito appositamente un comitato culturale, che si riunirà ogni anno per assegnare il premio, composto da Manfredi Barbera, vicepresidente della fondazione e imprenditore; dai giornalisti Felice Cavallaro e Carlo Ottaviano; da Nadia Speciale, esperta di comunicazione e marketing, e dal regista e direttore artistico, Angelo Butera.

Alla conferenza stampa hanno partecipato Manfredi Barbera; Nadia Speciale, direttore creativo di Barbera&Partners e responsabile dell’organizzazione; il direttore artistico Angelo Butera, e il Capo di Gabinetto del Presidente dell’ARS, Patrizia Perino.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
BarSicilia

Assessore Messina: “Maggio 2023, siciliani alle urne. Province? Legge entro l’anno e voto nel 2024” CLICCA PER IL VIDEO

L’assessore regionale alle Autonomie Locali e alla Funzione Pubblica, Andrea Messina è l’ospite della puntata 226 di Bar Sicilia. Intervistato da Maurizio Scaglione e Marianna Grillo, Messina ha parlato di diversi argomenti tra cui le prossime amministrative siciliane, dei tempi necessari al ripristino delle ex Province, delle difficoltà in cui versano i Comuni e delle…

La Buona Salute

La Buona Salute 62° puntata: Tecnologia Sanitaria

La 62^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’evoluzione tecnologica in ambito sanitario. Enormi vantaggi e miglioramento della vita per un nutrito numero di pazienti siciliani

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.