Condividi

Sanità, Razza all’Antimafia regionale sul Dasoe: “Imminente la nomina del nuovo dirigente”

martedì 3 Agosto 2021

Seduta della commissione Antimafia regionale dedicata alla Sanità, con l’audizione dell’Assessore regionale Ruggero Razza che ha risposto alle domande del Presidente Claudio Fava e dei commissari.

Razza ha annunciato che è “imminente la nomina del dirigente” del DASOE dopo che – in seguito all’indagine che ha coinvolto Maria Letizia Diliberti e le successive dimissioni – la reggenza del Dipartimento è stata affidata a Mario La Rocca, unico dirigente generale rimasto. Su un possibile conflitto di interessi di quest’ultimo, Razza ha spiegato in Commissione Antimafia all’Ars come “Le tematiche in possibile conflitto di interessi sono demandate all’avvocato generale“.

Sull’interim a Musumeci durante il periodo di assenza di Razza da Palazzo Ziino: “Ho lasciato al presidente della Regione alcuni atti e il principio della continuità è stato assicurato perché era a conoscenza degli atti. Il sistema della sanità in emergenza pandemica si fonda sulla attività delle aziende sanitarie e quindi maggiormente propenso alla continuità“, ha detto il componente della giunta Musumeci.

Penso che l’abitudine era questa e nessuno prima di ora aveva mai posto come obiettivo strategico. Quindi se vedremo cadere qualche direttore generale proprio su questo, forse, sarà inteso in maniera diversa“, ha detto invece Razza rispondendo alle domande sugli uffici Anticorruzione e sul loro lavoro. “L’anticorruzione – ha aggiunto l’esponente del governo regionale – rischia di comportarsi come una certa antimafia. L’anticorruzione si nutre di comportamenti e procedure e nell’applicazione del principio di trasparenza, all’interno della Pubblica Amministrazione. Questo obiettivo deve essere inteso come prioritario“.

Sul funzionamento della centrale unica di committenza (Cuc) per la sanità, intenzione del Governo regionale è quella di rafforzare “le procedure insieme al Consip, rivolgendoci al loro supporto tecnico e integrando le procedure di bando. Avremo penso, entro la fine dell’estate, un report sui sei mesi della Cuc e le procedure che si sono prese in esame“, ha detto Razza nel corso dell’audizione in Commissione Antimafia regionale. “Alcune procedure che abbiamo accentrato – ha affermato – credo che abbiano funzionato molto bene, penso alla gara per il rinnovo delle ambulanze del servizio di emergenza urgenza“.

Sull’evoluzione del sistema sanità in Sicilia, Razza ha sottolineato: “Abbiamo il maggior numero cantieri aperti e siamo l’unica regione ad avere ricevuto anticipazione delle somme” per il potenziamento degli ospedali dopo lo scoppio dell’emergenza pandemica.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Decreto “svuota-carceri”, Pino Apprendi: “L’urlo dei detenuti, che la pena sia umana” CLICCA PER IL VIDEO

Con Pino Apprendi, garante dei detenuti del Comune di Palermo abbiamo analizzato e valutato in base all’esperienza delle carceri palermitane il Dl 92/2024, approvato dal Consiglio dei Ministri il 3 luglio 2024 in risposta all’emergenza carceraria.

BarSicilia

Bar Sicilia, Lagalla: “La ‘Santuzza’ offre a Palermo la motivazione per dare di più” CLICCA PER IL VIDEO

Il primo cittadino di Palermo ricorda l’importanza del 400° festino e al di là della valenza storica, coglie ancora una volta di più l’occasione e l’opportunità per motivare i palermitani ad essere persone e cittadini migliori.

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.