Condividi

Sistema Montante, Fava fa sul serio: già oggi le prime audizioni dell’Antimafia

mercoledì 30 Maggio 2018
fava

Cominciano, oggi pomeriggio, le audizioni in commissione regionale Antimafia sul cosiddetto ‘sistema Montante‘. Lungo l’elenco di politici, dirigenti dell’amministrazione regionale e giornalisti che saranno ascoltati dalla commissione, guidata da Claudio Fava.

L’antimafia si avvarrà del supporto come consulente a titolo gratuito dell’ex magistrato Gioacchino Natoli, in pensione da qualche mese.

Non ci sovrapporremo all’inchiesta giudiziaria che si concentra sull’esistenza di fattispecie penali – ha detto Fava in conferenza stampa a Palazzo dei Normanni – Noi intendiamo indagare sulle distorsioni dei processi politici e di spesa, per noi è urgente e indifferibile. Pensiamo che questo ‘sistema Montante’ di un governo parallelo abbia ancora i suoi addentellati all’interno dell’amministrazione regionale. 

Ascolteremo anche diversi giornalisti che hanno scritto della vicenda, che avevano uno sguardo informato, tanto che alcuni di loro hanno pagato un prezzo dell’attenzione non particolarmente limpida del signor Montante che ha proceduto con schedature e dossieraggio. Il sistema Montante ha tentato di condizionare i giornalisti, per averne favori o neutralità, ricompensandoli nelle forme che la polizia giudiziaria ha indicato nella sua informativa. Vogliamo capire, pur non essendo indagati, il tipo di relazione e cosa ha prodotto per Montante e per questo sistema”.

corruzioneL’Antimafia ascolterà: Attilio Bolzoni, Gianpiero Casagni, Giovanni Pepi, Giuseppe Lo Bianco, Sandra Rizza, Giuseppe Sottile, Giorgio Mulè, Roberto Galullo, Giuseppe Martorana Accursio Sabella, Antonio Fraschilla, Mario Barresi, e Giulio Francese in qualità di presidente dell’Ordine dei giornalisti di Sicilia. A chi ha chiesto il motivo per cui nella lista dei cronisti che saranno auditi non figurano i nomi di altri giornalisti citati nell’informativa della polizia giudiziaria, su cui considerati gli omissis forse ci sono indagini in corso, Fava ha risposto: “E’ probabile che l’elenco si allargherà in corso d’opera”.

Fava ha aggiunto: “Ascolteremo sia chi ha fornito importanti spunti con il proprio lavoro alla commissione, subendo a volte minacce e dossieraggi (Bolzoni, Fraschilla, Sabella, Barresi) sia altri giornalisti i cui nomi compaiono nel rapporto di polizia giudiziaria della squadra mobile di Caltanissetta a proposito delle relazioni tra Montante e il sistema di informazione”.

L’auspicio del presidente dell’Antimafia è di consegnare la relazione finale al Parlamento entro la fine dell’anno.

Crocetta Montante LumiaSarà il dirigente della Regione Marco Romano il primo ad essere ascoltato, questo pomeriggio, dalla commissione regionale Antimafia, guidata da Claudio Fava. Ecco l’elenco, fornito da Fava, delle persone che saranno ascoltate nei prossimi giorni: l’ex governatore Rosario Crocetta (indagato nell’inchiesta della Dda di Caltanissetta); l’ex senatore Beppe Lumia (Pd); gli ex assessori alle Attività produttive Linda Vancheri e Mariella Lo Bello (anche loro indagate); l’ex commissaria dell’Irsap Mariagrazia Brandara (indagata); l’ex assessore alle Attività produttive nel governo Lombardo e accusatore del ‘sistema Montante’ Marco Venturi; l’ex presidente di Sicindustria Ivan Lo Bello; gli attuali assessori all’Economia e all’Energia Gaetano Armao e Alberto Pierobon; l’ex dirigente regionale Marco Lupo; il dirigente regionale Dario Cartabellotta (ex responsabile Cluster biomediterraneo all’Expo di Milano); l’ex responsabile Sprint Maria Stassi; l’ex presidente dell’Azienda trasporti siciliana (Ast) Giulio Cusumano; la funzionaria della Regione Dorotea Piazza; Salvatore Pasqualetto, ex responsabile tavolo regionale sviluppo e legalità; l’ex assessore all’Energia Nicolò Marino; l’ex responsabile dell’Irsap Alfonso Cicero.

FavaFava ha sottolineato che nel corso dell’istruttoria l’elenco potrebbe allargarsi. Intanto è stata chiesta la diretta delle sedute sia da Fava che dal M5S. Sulla proposta si attende la decisione della Presidenza. Le eventuali dirette partiranno, in caso di decisione positiva, dalla prossima settimana. “Mi piacerebbe che ci sia questa possibilità – ha detto Fava – per svolgere il lavoro in modo più semplice e non mediato da un resoconto”. La commissione ha stabilito di dedicare all’istruttoria almeno due sedute a settimana con l’obiettivo di stilare la relazione finale entro la fine di quest’anno.

 


Guarda qui sotto la puntata di “Bar Sicilia” nella quale Fava ha annunciato che l’Antimafia indagherà a fondo sul “Sistema Montante”: 

A “Bar Sicilia” ospite il presidente dell’Antimafia Claudio Fava: “Sul sistema Montante indagheremo a fondo” | VIDEO

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

“Sicilia ad Assisi”, l’evento che unisce la Regione e la Chiesa per offrire l’olio sulla tomba di San Francesco CLICCA PER IL VIDEO

La Sicilia è stata scelta per offrire l’olio che alimenta la lampada votiva che arde giorno e notte ad Assisi, sulla tomba di San Francesco, patrono d’Italia. Si è svolta proprio questa mattina a Palazzo d’Orléans, a Palermo, l’incontro con il presidente della Regione Siciliana Renato Schifani e il sindaco di Palermo Roberto Lagalla.

BarSicilia

Bar Sicilia, Giovanni Arena Cavaliere del lavoro: una storia siciliana

Una storia siciliana. Di quelle importanti. Per la semplicità con cui partono e il traguardo che raggiungono, ma soprattutto per il modo in cui avvengono.

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.