Condividi

Telecamere sul boss Graviano senza il consenso. E alla fine paga la Rai

giovedì 23 Febbraio 2017

Durante un processo di Corte d’Assise nel carcere romano di Rebibbia il capomafia Giuseppe Graviano ha rifiutato di farsi riprendere dalle telecamere della Rai che, adesso, è stata condannata a risarcire con 8mila euro il boss palermitano per danno all’immagine.

raiQuesto è quanto ha deciso la prima sezione civile del tribunale di Roma accogliendo il ricorso del boss stragista che si è costituito in giudizio attraverso gli avvocati Francesco Vinci e Federico Vianelli. I due legali hanno opposto la tesi secondo cui in questi casi è necessario, per legge, il consenso degli imputati alle riprese tv, avendo la meglio contro la società concessionaria in esclusiva del servizio pubblico radiotelevisivo nel nostro Paese.

Infatti, nonostante Graviano avesse rifiutato le telecamere, gli operatori hanno comunque effettuato le riprese facendo sì che le immagini finissero in rete. Graviano, allora, decise di intraprendere le vie legali non avendo prestato il proprio compenso. Mamma Rai, quindi, dovrà risarcire il capomafia e, inoltre, pagare 3mila euro di spese legali.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Catania, truffa sui carburanti: 13 indagati e sequestro beni da 25 milioni CLICCA PER IL VIDEO

I sequestri sono stati eseguiti nelle province di Catania, Palermo, Enna, Catanzaro e Reggio Calabria. L’indagine, condotta dalle unità dei gruppi Tutela finanza pubblica del nucleo Pef della Guardia di finanza di Catania e Operativo regionale antifrode dell’Adm ha riguardato due distinti gruppi.

BarSicilia

Influenza, Covid e nuovi virus: a Bar Sicilia tutti i consigli dei professori Corrao e Vitale CLICCA PER IL VIDEO

Tra i professori inseriti nella World’s Top 2% Scientist, la graduatoria planetaria delle scienziate e degli scienziati con livello più elevato di produttività elaborata dalla Stanford University, ci sono anche Salvatore Corrao, Professore di Medicina Interna dell’Università di Palermo e Capo Dipartimento di Medicina Clinica dell’Arnas-Civico di Palermo e Francesco Vitale, Professore ordinario di Igiene…

La Buona Salute

La Buona Salute 60° puntata: Re.O.S. – Rete Oncologica Siciliana

La 60^ puntata de La Buona Salute è dedicata al progetto REOS, la rete oncologica siciliana, una realtà ormai concreta e una eccellenza siciliana per le patologie tumorali

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.