Condividi

Ville ai rom a Palermo, ancora proteste contro il sindaco Orlando

domenica 12 Agosto 2018

Non accennano a placarsi le proteste contro il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, per la scelta di sistemare in due villette confiscate alcune famiglie Rom che per anni hanno vissuto nel campo nomadi della Favorita.

Secondo gli esponenti di ‘DiventeràBellissima’ Domenico Bonanno e Eduardo De Filippis, “il sindaco dimostra ogni giorno di più il suo totale distacco dalla realtà che cittadini e residenti sono costretti a vivere quotidianamente e non fa altro che dimostrare arroganza politica ed amministrativa sottraendosi al confronto ed imponendo le sue scelte dall’alto”.

Tony Rizzotto, deputato regionale della Lega afferma: “La doverosa dismissione del campo rom della Favorita da parte dell’amministrazione comunale di Palermo non dovrà assolutamente trovare soluzione con l’assegnazione delle ville sequestrate alla mafia in via Felice Emma” perché “questo sì che sarebbe realmente da ritenere probabilmente un atto di razzismo compiuto nei confronti dei palermitani; quegli stessi palermitani che da anni attendono l’assegnazione di una abitazione da parte del comune, il quale invece, con questa scelta, dimostra di ritenere i Rom forse detentori di maggiori diritti rispetto ai nostri connazionali”.

Anche il coordinatore provinciale di Fratelli d’Italia Raoul Russo e il consigliere comunale Mimmo Russo si schierano al fianco dei residenti di via Felice Emma e stigmatizzano la gestione della vicenda da parte del Sindaco Orlando.

Nei giorni scorsi il consigliere comunale della Lega Igor Gelarda si era recato in via Emma per ascoltare i residenti e portare la solidarietà a chi sta protestando. A seguito di quella visita, l’esponente leghista ha annunciato che su sua richiesta, venerdì prossimo si terrà un tavolo di confronto fra l’assessore comunale Mattina e i residenti per trovare soluzioni.

A fianco dei residenti e dei senza casa anche i militanti di Forza Nuova, che partecipano alla protesta con un proprio presidio e hanno avviato una petizione popolare, e le organizzazioni Casapound e Audaces.

LEGGI ANCHE

Tensioni a Palermo, senza casa occupano gli alloggi assegnati ai rom dal Comune

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Francesco Zavatteri: “Giovani fuorviati dal crack, crea una barriera insormontabile” CLICCA PER IL VIDEO

L’intervista de ilSicilia.it a Franco Zavatteri, padre di Giulio, giovane artista palermitano, ucciso da un’overdose di crack all’età di 19 anni il 15 settembre 2022. Il ricordo del figlio, l’impegno quotidiano per sensibilizzare sul tema delle droghe nelle scuole, l’importanza di strutture sul territorio come la “Casa di Giulio” e il centro di pronta accoglienza…

BarSicilia

Bar Sicilia, Razza pronto a correre per un seggio a Strasburgo: “L’Europa entra sempre più nella vita dei siciliani” CLICCA PER IL VIDEO

Prima di affrontare la campagna elettorale che separa i siciliani dal voto del prossimo 8 e 9 giugno, Razza fissa la sua marcia d’avvicinamento all’obiettivo delineando concetti e misurando il feedback con i propri elettori

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.