Condividi
Antonio Pitruzzella non è più il sindaco

Amministrative, Cga annulla elezioni a Campobello di Licata

mercoledì 16 Agosto 2023

Nullità dei voti espressi da tutti gli elettori, annullamento delle amministrative del 14 giugno 2022 e della proclamazione dell’eletto sindaco e dei consiglieri comunali. E’ così che si è pronunciato il consiglio di giustizia amministrativa per la Regione Siciliana, con firma del presidente Ermanno De Francisco, che ha accolto il ricorso presentato da uno dei candidati a primo cittadino Michele Termini.

Antonio Pitruzzella, dopo 14 mesi, non è più il sindaco di Campobello di Licata (Agrigento) che adesso va verso il commissariamento e che, verosimilmente, fra ottobre e novembre tornerà alle urne. “Giustizia è fatta. Abbiamo vinto il ricorso si torna al voto” – ha detto Michele Termini – . “Attendiamo i risvolti procedurali e la nomina del commissario con la serenità che ci contraddistingue e con l’entusiasmo e l’energia profusi finora per amministrare con amore la nostra comunità”, ha detto Pitruzzella.

Nel provvedimento il Cga rileva che “la Prefettura di Agrigento ha mandato in stampa, e quindi fatto distribuire ai seggi comunali, una scheda elettorale che si è discostata parzialmente – ma certamente in modo che non può considerarsi irrilevante – dalle ‘caratteristiche essenziali’ del modello di scheda di votazione fissato dal decreto assessoriale, autorizzando la stampa di schede nelle quali, nel lato sinistro, erano concentrati tutti e 5 i candidati sindaci con le corrispondenti liste collegate”.

Il Tar Sicilia, lo scorso 5 ottobre, aveva rigettato il ricorso presentato, contro la Prefettura di Agrigento, dall’elettore Carmelo D’Angelo che è stato rappresentato dall’avvocato Lucia Di Salvo. Il Tribunale amministrativo regionale aveva ritenuto “l’errore di stampa come una irregolarità di carattere non sostanziale (ossia tale da non influire sulla sincerità e sulla libertà di voto) e comunque non in grado di inficiare le operazioni, ritenendo prevalente il principio generale della conservazione del voto”. Una decisione che non è stata “condivisa – né sotto il profilo formale, né sotto quello sostanziale – dal Consiglio di giustizia amministrativa”. “Sotto il profilo giuridico-formale non sussistono dubbi che nel caso di specie si sia in presenza di una delle ipotesi in cui la norma prevede – scrive il Cga – la nullità dei voti, essendo stato pacificamente accertato che le schede di voto non erano conformi al modello legale approvato”.

I giudici amministrativi di secondo grado hanno evidenziato che le dichiarazioni rese dai rappresentanti di lista che avrebbero rilevato errori nell’abbinamento delle preferenze per 91 voti: la preferenza è stata espressa a favore di candidati al consiglio comunale non appartenenti alla lista collegata al candidato sindaco. “Tali voti assumono rilievo significativo – spiega sempre il Cga – se si considera il limitato scarto di voti tra il candidato sindaco eletto e gli altri due candidati che seguono per numero di voti”.

La Prefettura di Agrigento è stata condannata al pagamento, nei confronti dell’appellante, delle spese del doppio grado di giudizio, liquidate in complessivi 8mila euro.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
BarSicilia

Bar Sicilia, Elena Pagana: “Parco dell’Etna e riserve, ecco cosa stiamo facendo per l’ambiente” CLICCA PER IL VIDEO

Dalle politiche per la fruizione dei parchi alle attività dell’Arpa fino alla pianificazione, ospite di Bar Sicilia è l’assessore regionale al Territorio e all’Ambiente Elena Pagana

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.