Condividi

Con la caponata, la Sicilia è in tavola | LA RICETTA

lunedì 10 Settembre 2018
caponata di melanzane

La ricetta con cui apriamo questa settimana è la caponata, uno dei piatti più rinomati della cucina siciliana, che è più facile da preparare di quanto si pensi. Sull’etimologia varie sono le ipotesi: la prima la lega allo spagnolo “caponada“, simile, ma non buona quanto la nostra. Campanilismo? No, verità. La seconda, invece, a “capone“, nome con cui, in alcune zone della Sicilia, viene chiamata la “lampuga, una specie ittica dalla carne pregiata che veniva servita nelle tavole dell’aristocrazia e condita con la salsa agrodolce tipica della caponata. Il popolo, anche questa volta, non potendo permettersi il costoso pesce, lo sostituì, genialmente, con le economiche melanzane, creando il piatto che è giunto fino a noi. La terza, infine, a “caupone“, taverne dei marinai.

La Caponata da piatto regionale, oggi si direbbe “glocal”, è diventato “global” nel 1869 grazie alla famiglia Pensabene e, dal 1916, alla Fratelli Contorno, stirpe palermitana di conservieri. Prodotta industrialmente, era  inscatolata in lattine realizzate e saldate a mano e, così, commercializzata e apprezzata in tutto il mondo, in particolare modo negli USA dove gli emigrati siciliani ritrovavano i sapori della loro terra.

La ricetta di oggi si rifà alla caponata palermitana, ma tante sono le varianti: la agrigentina, la trapanese, la catanese, la messinese, tutte buonissime, che racconteremo, più in là e dettagliatamente, per dargli il giusto risalto.

Ingredienti per 4 persone:

  • 6 melanzane lunghe
  • 1 grosso sedano
  • 1 cipolla
  • 300 g di olive verdi denocciolate
  • 3 cucchiai di capperi sott’aceto
  • 1/2 di salsa di pomodoro
  • 1 bicchiere di aceto
  • 2 cucchiai di zucchero
  • sale
  • foglie di basilico per guarnire

Procedimento

caponataSciacquate le melanzane, togliete il picciolo assieme alla punta, tagliate in verticale una striscia e riducetele a cubetti piuttosto grossi.

Friggete le melanzane in abbondante olio bollente, fatele sgocciolare su carta assorbente e salate.

Pulite il sedano, eliminando le foglie verdi; tagliatelo a pezzi e sbollentatelo in acqua salata.

In un ampio tegame soffriggete la cipolla affettata e, non appena imbiondita, aggiungete il sedano, precedentemente bollito, le olive tagliate a pezzi, i capperi sott’aceto e la salsa di pomodoro. Fate cuocere e unite lo zucchero e l’aceto, che farete sfumare.

A cottura quasi ultimata aggiungete i cubetti di melanzane, fateli insaporire per qualche minuto e rimestate delicatamente. Consumare, preferibilmente, fredda.

Buona caponata a tutti.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Europee, la diretta in studio: analisi, ospiti e commenti CLICCA PER IL VIDEO

Dagli studi de ilSicilia.it le prime riflessioni sulle elezioni europee

BarSicilia

Bar Sicilia dal ‘Vittorio Morace’ di Liberty Lines, Cotella: “Ecco il primo ibrido al mondo”

I lettori de ilSicilia.it possono godersi in quest’anteprima le novità dell’imbarcazione chiamata a collegare i mari e i viaggiatori di Sicilia, in particolare tra Trapani e le Egadi

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.