Condividi

Ex Lsu Palermo. Maggioranza spinge per aumento ore e stabilizzazione

mercoledì 15 Novembre 2017
comune di palermo

Da decenni svolgono importanti mansioni per il Comune di Palermo, con contratti di lavoro a tempo parziale. Si tratta dei circa 3.000 ex lavoratori socialmente utili. Alcuni di loro, circa 1.200 sono stati stabilizzati tra il 2008 e il 2009.

Una situazione non certo ideale, per questo chiedono l’aumento a 36 ore e il contratto a tempo indeterminato per coloro che versano ancora in una condizione di precarietà. Secondo Paola Caselli, della Fp Cgil di Palermo, non tutte le risorse destinate dallo Stato al Comune, circa 55 milioni di euro, verrebbero utilizzate per pagare gli stipendi.

Due esigenze che fanno il paio con la necessità di fare fronte alle esigenze di organico dell’ente, indispensabili per l’erogazione di tutti i servizi alla cittadinanza. Anche perché, come spiega Luigi D’Antona, lavoratore e rappresentante sindacale della Cgil, nel giro di un paio di anni molti andranno in pensione lasciando sguarnite diverse centinaia di posizioni che il Comune non riuscirà a rimpiazzare.

Dario Chinnici
Dario Chinnici

A loro sostegno oggi sono intervenuti i capogruppo in consiglio comunale del Pd, Dario Chinnici, del Mov139, Sandro Terrani, di Sicilia Futura, Gianluca Inzerillo, e di Palermo 2022 Francesco Bertolino. “Immaginare l’Amministrazione con l’utilizzo part time di circa 3.000 dipendenti rispetto ai 6.680 in pianta organica è paradossale – hanno dichiarato – oltre che non più sostenibile per il Comune di Palermo”.

“Da parte della maggioranza – hanno continuato – così come già manifestato, c’è la massima disponibilità possibile per individuare un percorso comune che possa portare ad una implementazione oraria che coniughi un miglioramento dei servizi resi alla cittadinanza e una sostenibilità finanziaria in. Condividiamo l’esigenza di superare le mere intenzioni, trasformandole in atti concreti, sia per migliorare i servizi sia per dare maggiore dignità ai nostri lavoratori”.

“Cogliamo l’occasione inoltre – hanno concluso – per proporre una rivisitazione della politica complessiva del personale comunale, perché il tutto deve essere rimodulato con una visione indirizzata verso la cittadinanza. Siamo fiduciosi che ogni gruppo politico sosterrà iniziative a sostegno di questo percorso, convinti e supportati dal programma e dalle intenzioni dell’Amministrazione stessa”.

Barbara Evola
Barbara Evola

Sulla stessa scia Barbara Evola, consigliera comunale di Sinistra Comune e presidente della commissione bilancio. “Condividiamo le istanze, più volte rappresentate dai lavoratori e dalle lavoratrici ex LSU del Comune di Palermo – ha detto – e chiediamo con forza al Sindaco e all’Assessore al personale di convocare al più presto, l’incontro con le rappresentanze sindacali per definire con chiarezza, dopo troppi anni di attesa, il futuro di oltre tremila lavoratori della città”.
Per l’esponente di Sinistra Comune “il lavoro di queste lavoratrici e questi lavoratori è necessario per mantenimento dei servizi essenziali resi dall’Amministrazione comunale alla città e riteniamo che, vista la gran mole di pensionamento di questi ultimi anni, sia maturo il tempo per stabilizzare ed aumentare le ore lavorative a persone che, da troppo tempo, non hanno adeguati stipendi e certezza del loro futuro”.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Cateno De Luca si racconta a Donna Sarina: “Sono andato nell’aldilà e sono tornato” CLICCA PER IL VIDEO

Ospite della prima puntata del format web de ilsicilia.it “Donna Sarina” è Cateno De Luca, ex sindaco di Messina e leader dell’opposizione

BarSicilia

A Bar Sicilia, Nuccia Albano: “Al fianco dei deboli. Rdc? Siciliani chiedono lavoro”

E’ Nuccia Albano, assessore regionale alla Famiglia, Politiche Sociale e Lavoro, l’ospite della puntata numero 224 di Bar Sicilia. Intervistata da Maurizio Scaglione e Marianna Grillo, l’esponente della Dc ha fatto il punto sulle iniziative del Governo a sostegno dei disabili, delle vittime di violenza ma anche sugli interventi a sostegno dell’occupazione

La Buona Salute

La Buona Salute 61° puntata: Cancer Center

La 61^ puntata de La Buona Salute è dedicata al Cancer Center presso l’ARNAS Garibaldi di Catania, con nuovi spazi e tecnologia all’avanguardia per migliorare le prestazioni per i pazienti oncologici

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.