Condividi

Fase 3, Palermo: via libera del Tar all’ordinanza anti movida

giovedì 18 Giugno 2020
movida

Il presidente della seconda sezione del Tar Palermo Cosimo Di Paola ha dato il via libera all’ordinanza anti movida, firmata dal sindaco Leoluca Orlando.

Ad essere sospesa è solo la parte che riguarda il divieto di vendita di alcolici dai distributori automatici. La richiesta era stata presentata dalla società Luxury Life S.r.l. assistita dall’avvocato Adriano Tortora, che si occupa della gestione dei distributori automatici in diversi uffici e zone della città. Il Tar tornerà a riunirsi in sede collegiale il 10 luglio per entrare nel merito delle richieste della società dei distributori di bevande.

L’ORDINANZA RIMANE ATTIVA. OGGI MANIFESTAZIONE DEI GESTORI

Resta così in vigore il provvedimento dello scorso 12 giugno, che prevede lo stop alla vendita di alcolici da asporto dopo le 20.

Dopo quell’ora potranno vendere gli esercizi pubblici – bar, pub, ristoranti, pizzerie – ma solo a condizione che vengano consumati all’interno dei locali o negli spazi esterni in concessione. Tutti comunque dovranno chiudere non oltre l’1.30.

Contro l’ordinanza si sono posti gestori e proprietari di pub e locali del capoluogo siciliano. A tal proposito, è prevista oggi alle ore 15:00 una protesta presso piazza Pretoria, a cui parteciperanno dipendenti e varie figure del settore Ho.Re.Ca. Intorno alle 17.00 invece, dovrebbe svolgersi l’incontro fra una delegazione della categoria e il sindaco Leoluca Orlando.

SANTORO: “NOSTRA PROTESTA FONDATA”

Stefano Santoro

Il provvedimento dei giudici amministrativi dimostra la fondatezza della nostra protesta, la quale si fondava sull’illogica ed errata visione amministrativa e sulla vessatoria azione ai danni dei titolari di pubblici esercizi“.

Lo dichiara l’ex consigliere e assessore comunale di Palermo, Stefano Santoro.

Oggi vi è la conferma che le schizofreniche ordinanze dell’amministrazione comunale sono palesemente illegittime. Continuano ad esserci delle discriminazioni. E’ illogica la vendita di bevande alcoliche non in vetro ed è assolutamente vessatorio che i locali debbano chiudere all’1.30 e soprattutto che possano vendere solo all’interno dei loro locali e non da asporto dopo le 24“.

Si tratta di un provvedimento che fa acqua da tutte le parti – chiosa Santoro -. Quindi si auspica che il sindaco Orlando, resosi conto del suo errore, voglia revocare l’ordinanza e porre fine alla questione

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Il prefetto di Agrigento e Arpa: “Collaboriamo per garantire l’ordine delle discariche in Sicilia” CLICCA PER IL VIDEO

Una riunione operativa con lo scopo di chiarire quali sono gli eventuali interventi da suggerire alla Regione per agevolare la rimozione dei pericoli per l’ambiente

BarSicilia

Bar Sicilia a Torre del Faro (ME): “Ecco il Ponte che verrà” CLICCA PER IL VIDEO

Maurizio Scaglione e Giuseppe Bianca con Bar Sicilia sono a Torre del Faro dove, insieme al presidente dell’ordine degli architetti Giuseppe Falzea e un altro tecnico messinese, l’ingegnere Peppe Palamara, illustrano tutto quello che verrà per quanto riguarda la parte tecnica e le premesse logistiche sui luoghi nella vicenda che riguarda il ponte sullo Stretto…

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.