Condividi

Il Palermo Calcio a 5 pianifica il futuro, blindato mister Zapparata

martedì 9 Giugno 2020

In attesa di conoscere il verdetto ufficiale di questa stagione, il Palermo Calcio A5 inizia a pianificare il futuro.

La prima mossa in questo senso è stata quella di blindare, per i prossimi anni, lo “stratega” Roberto Zapparata. Un sodalizio che recentemente ha raggiunto il traguardo dei dieci anni di collaborazione fra il club e il tecnico.

Squadra che vince non si cambia“, dice il detto popolare. E il presidente Salvo Messeri, di concerto con tutta la dirigenza, su questo aspetto non ha avuto alcun dubbio. Confermato nel ruolo di vice anche Mario Cammareri.

Uno dei grandi meriti del nuovo allenatore è stato indubbiamente quello di ridare entusiasmo e serenità all’ambiente. La squadra, infatti, sotto le direttive tecnico-tattiche di Zapparata, ha ottenuto un’identità ben precisa di gioco. Un organizzazione impeccabile che ha consentito al club rosanero di ottenere grandi risultati sia dal punto di vista sportivo sia sotto il profilo umano, valorizzando nel migliore dei modi l’intero settore giovanile, negli ultimi anni fiore all’occhiello della società rosanero.

A sottolineare la bontà del lavoro svolto dal tecnico Zapparata ci pensano i numeri. Il Palermo Calcio a 5 ha avuto la miglior difesa del campionato, con sole trentuno reti incassate. Una formazione, quella rosanero, che è stata capace di fare il maggior numero di punti fuori casa e che ha portato in doppia cifra di realizzazione ben quattro elementi: Bongiovanni, Casamento, Melville e Messeri.

Un progetto che ha messo fin da subito al centro gli under. Sono stati utilizzati in prima squadra ben 5 giovani provenienti dal settore giovanile (Baucina, Daricca, Melville, Rizzuto e Vitiello).

LE PAROLE DI ROBERTO ZAPPARATA

Soddisfatto del rinnovo di questa collaborazione il tecnico Roberto Zapparata.

La decisione di accettare la conferma alla guida della prima squadra del Palermo Calcio A 5 nasce dalla smisurata voglia di continuare il percorso iniziato ma, anche, da un senso di appartenenza e di comune condivisione che si è concretizzato lentamente ma altre sì convintamente“.

Scegliere di restare al Palermo Calcio a 5 è il frutto di profonde riflessioni e che si ricollegano al mio desiderio personale di contribuire alla crescita di una realtà che ha le caratteristiche per poter divenire un punto di riferimento per un futsal regionale voglioso di costruire dal basso, desideroso di lavorare sul proprio settore giovanile, migliorando le conoscenze dei propri tecnici e affermando l’originalità di una disciplina splendida che, con il tempo, potrà trovare nuovi spazi allargano il proprio bacino di appassionati”.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Sicilia Jazz Festival, Garsia: “Modello per rinnovare il sistema musicale nazionale” CLICCA PER IL VIDEO

Il Sicilia Jazz festival si amplia sempre più e con grande risonanza nel Mondo… ma che dimensione ha il Jazz in Italia?

BarSicilia

Bar Sicilia, intervista esclusiva al Presidente dell’Ars Galvagno: “Cinque anni per cambiare la Sicilia” CLICCA PER IL VIDEO

Il protagonista della puntata speciale numero 216 di Bar Sicilia è Gaetano Galvagno. Il neo presidente dell’Assemblea Regionale Siciliana ci ha accolti a Palazzo dei Normanni e, intervistato dal direttore Marianna Grillo e dall’editore Maurizio Scaglione, ha molto parlato di politica, di obiettivi e impegni comuni per il futuro della Sicilia. Galvagno ha risposto anche…

La Buona Salute

La Buona Salute 60° puntata: Re.O.S. – Rete Oncologica Siciliana

La 60^ puntata de La Buona Salute è dedicata al progetto REOS, la rete oncologica siciliana, una realtà ormai concreta e una eccellenza siciliana per le patologie tumorali

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.