Condividi
Il sopralluogo

Messina, De Luca (M5s) in visita all’ospedale Papardo: ecco la situazione del pronto soccorso

venerdì 8 Marzo 2024
Il deputato pentastellato Antonio De Luca, presidente della sottocommissione dell’Ars che si occupa dei pronto soccorso siciliani, ieri mattina si è recato in visita all’ospedale Papardo di Messina.
 
Nel corso del sopralluogo, che ha visto un proficuo dialogo con il commissario Catena Di Blasi, il direttore Giuseppe Trimarchi, il primario del reparto, Fabio Parducci, le rappresentanze sindacali e con diversi lavoratori, è stato possibile fare un bilancio dello stato in cui si trova attualmente la struttura e delle esigenze per migliorarla ulteriormente.  Presenti anche il democratico Calogero Leanza e l’autonomista Giuseppe Lombardo.
 
Il commissario Di Blasi ha evidenziato che, entro un mese, i lavori del pronto soccorso saranno finalmente ultimati, sottolineando anche la necessità di potenziare il triage, aumentare i posti letto per le emergenze psichiatriche, come i Tso, perché dovrebbero essere 23, ma sono disponibili soltanto 10. 
 
Parducci ha poi illustrato alcuni dati sugli accessi annuali al pronto soccorso, evidenziando anche alcuni punti di forza del reparto, come ad esempio la “sala rosa” per le vittime di violenza di genere e l’imminente ampliamento che prevede 7 posti letto in più, le zone dedicate all’isolamento, gli spazi dedicati alla nuova tac e alla radiologia, le nuove terapie semintensive e intensive che saranno presto messe in funzione e l’obiettivo di mettere al centro il paziente durante le attività di cura. 
 
Al Papardo – dichiara Antonio De Lucaabbiamo riscontrato delle buone condizioni del pronto soccorso. E’ sicuramente un’ottima notizia l’ormai prossima ultimazione dei lavori di ampliamento di questo reparto, così importante per la salute dei cittadini e che permetterà di avere un’offerta sanitaria ancora più valida. Tornerò presto per verificare se ci sono ulteriori esigenze e abbiamo invitato la dirigenza generale a farci conoscere necessità e criticità. Adesso, una delle battaglie che la deputazione messinese dovrà portare avanti è quella della qualificazione di questo ospedale come DEA di secondo livello, perché il Papardo ha al suo interno le professionalità e i reparti per ottenere questo traguardo, che è importantissimo da raggiungere“.
 
Il sopralluogo è poi proseguito con la spiegazione del funzionamento di un innovativo macchinario per il trasporto delle provette, che permette di inviarle al laboratorio competente in pochi secondi, ottimizzando i tempi e riducendo sensibilmente l’impiego del personale. La visita si è conclusa nel reparto che a breve ospiterà la nuova terapia intensiva che prevede nuovi 16 posti letto, con in più quelli per l’isolamento.
Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Francesco Zavatteri: “Giovani fuorviati dal crack, crea una barriera insormontabile” CLICCA PER IL VIDEO

L’intervista de ilSicilia.it a Franco Zavatteri, padre di Giulio, giovane artista palermitano, ucciso da un’overdose di crack all’età di 19 anni il 15 settembre 2022. Il ricordo del figlio, l’impegno quotidiano per sensibilizzare sul tema delle droghe nelle scuole, l’importanza di strutture sul territorio come la “Casa di Giulio” e il centro di pronta accoglienza…

BarSicilia

Bar Sicilia, Razza pronto a correre per un seggio a Strasburgo: “L’Europa entra sempre più nella vita dei siciliani” CLICCA PER IL VIDEO

Prima di affrontare la campagna elettorale che separa i siciliani dal voto del prossimo 8 e 9 giugno, Razza fissa la sua marcia d’avvicinamento all’obiettivo delineando concetti e misurando il feedback con i propri elettori

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.