Condividi

Messina, ecco la lista di Basile sindaco: “La forza è la squadra” I NOMI

sabato 12 Marzo 2022

La nostra forza è la squadra. Cateno De Luca riesce a coinvolgere tutti non solo politicamente ma anche nell’aspetto civico. Ho detto sì quella sera e lo ripeto oggi. Questa è un’opportunità non per me ma per Messina”.

Nell’auditorium Fasola la presentazione, in stile convention americana, della lista di Basile sindaco, 32 candidati che rappresentano sia tutte le zone di Messina che il mondo del lavoro, dei giovani, dei liberi professionisti, dell’associazionismo. Chi non è potuto essere presente tra i candidati ha mandato un video messaggio.

LA CONVENTION

Non è vero che non mi arrabbio mai- ha commentato Basile presentandosi- L’ira dei miti come me ogni tanto esce fuori, soprattutto quando vedo che invece di fare un passo avanti si cercano rivoli”. Lo spazio lo ha lasciato ai candidati che sono saliti sul palco uno ad uno per presentarsi, ma a fine convention ha ribadito il senso di un progetto che punta alla continuità ed al completamento quanto avviato dall’amministrazione De Luca.

I CONTI E I CONCORSI

Oggi abbiamo un comune risanato e non è stato semplice- continua il capolista, Federico Basile– Vi ricordate com’eravamo? Oggi il Comune di Messina è sano ed appetibile. Il Comune di Catania è stato salvato dai governi nazionali per 2 volte ed è ancora in dissesto. Noi siamo riusciti a risanarlo, avviare i servizi, dare una prospettiva alla città. Il personale dipendente ha subito un momento storico pesante. Oggi quel personale deve essere rinnovato e motivato. Per questo dico che tra le prime cose da fare ci saranno i concorsi al Comune, dopo tantissimi anni. Come in una staffetta io ho preso il testimone da Cateno De Luca e la do a voi, per portarla avanti”.

Tra i candidati ci sono gli ex assessori della giunta De Luca ed i consiglieri comunali che nel corso di questo mandato si sono avvicinati al progetto dell’amministrazione e adesso l’hanno sposato schierandosi in lista (Ciccio Cipolla, Alessandro De Leo, Serena Giannetto, Nello Pergolizzi, Giuseppe Schepis) ma anche ex consiglieri di circoscrizione. Il capolista Federico Basile li ha fatti salire sul palco uno per uno presentandoli e tra un incoraggiamento, una battuta e una stretta di mano, ha tracciato l’immagine della squadra.

I CANDIDATI (in ordine alfabetico)

Carlotta Andreacchio, imprenditrice nel settore della ristorazione. Caterina Arigò, insegnante, bibliotecaria e mamma. Giuseppe Busà, associazione Viva Santo Stefano Briga, ex consigliere di quartiere. Alessandra Calafiore, avvocato, assessore ai servizi sociali della giunta De Luca “voglio continuare il percorso fin qui fatto dedicandomi agli altri”. Francesco Caminiti, ingegnere, per tutti “l’assessore lampadina” dell’amministrazione De Luca (ha gestito la delega alla pubblica illuminazione). Liana Cannata, laureata in scienze della comunicazione è stata designata assessore nella giunta Basile con delega alle Politiche giovanili. Enzo Caruso, docente di matematica e fisica al liceo Sequenza, assessore al turismo ed alla cultura della giunta De Luca “Un settore per tanto tempo bistrattato, abbiamo iniziato un percorso di rilancio. L’obiettivo è Messina cuore del Mediterraneo”.

Ciccio Cipolla, commercialista, consigliere comunale del gruppo misto “Io sono innamorato di De Luca e dico che oggi non c’è un’alternativa a lui ed a Federico. Grandissimi lavoratori”. Giuseppe Colao, ingegnere, già candidato nelle liste De Luca nel 2018. Manuela De Francesco, dipendente dell’Università. Rosaria Rita Di Ciuccio detta Sara “pronta a un percorso impegnativo ma che sarà ricco di soddisfazioni”. Alessandro De Leo, consigliere comunale del gruppo misto “Il progetto Basile darà continuità a quanto realizzato finora”. Antonella Falcone, imprenditrice nell’attività di famiglia “pronta a spendermi senza se e senza ma”.

Antonella Feminò da Salice “qui per dare voce e rappresentanza ai villaggi della zona nord”. Francesco Gallo, avvocato, assessore agli spettacoli ed allo sport ed alla pubblica istruzione della giunta De Luca “Non sono qui per parlare di me, è molto più importante parlare del progetto che con Federico Basile stiamo portando avanti.  E’ importante votare la lista, poi se vi ricordate c’è anche Francesco Gallo, l’assessore che ha portato in città gli eventi e Vasco Rossi (e lo riporterà)”. Maurizio Gemelli, bancario, impegnato nel sociale, cda dell’Unione italiana ciechi “dobbiamo essere al servizio della città, ho scelto Basile seguendo gli occhi del cuore”.

Serena Giannetto, vice presidente del consiglio comunale, lavora in uno studio fiscale “Ho sposato il progetto perché credo nella politica del fare e non mi piacciono i giochi di palazzo. Messina viene prima di tutto”. Tonino Macrì, ristoratore, ex consigliere di circoscrizione “Sono di Gesso e quando mi dicono che sono paesano io rispondo che questo per me è il valore aggiunto”. Massimo Minutoli, detto “la roccia”, assessore alla Protezione civile della giunta De Luca vero e proprio stakanovista nel periodo covid “eccomi, ci sono stato e ci sarò sempre al servizio di Messina”. Salvatore Mondello, ingegnere, assessore ai lavori pubblici della giunta De Luca “L’avventura di Cateno sindaco è nata qui, al Fasola, nel 2017, era l’1 aprile e non è stato uno scherzo ma realtà. Come sempre faccio mio il paradigma del sottomarino che c’è ma non si vede”.

Dafne Musolino, avvocato, assessore all’ambiente ed al commercio della  giunta De Luca, per tutti ormai “Daffine” “Federico è stato con noi sin dall’inizio ed è stato prezioso. Lui alla mitezza che tutti gli riconoscono ha aggiunto la fermezza. Cosimo Oteri, operatore di patronato, ex consigliere di circoscrizione. Nello Pergolizzi consigliere comunale del gruppo misto “Dobbiamo riconquistare la nostra città. Il nostro interesse è il bene della città”. Carlotta Previti vicesindaco e assessore alla programmazione economica ed alle finanze della giunta De Luca: “Siamo pronti a sfidarci ancora. La nostra forza è il metodo De Luca e la capacità di essere squadra”.

Santina Picuccia. Nino Principato, architetto, ex cda del Teatro Vittorio Emanuele, appassionato ed esperto della storia di Messina. Giulia Restuccia. Francesco Saja, avvocato, ex Udc “Ho detto subito sì perché Basile rappresenta la terza via tra due schieramenti che rappresentano due facce della stessa medaglia”. Giuseppe Schepis, consigliere comunale gruppo misto “Sono un osservatore privilegiato perché dall’Aula consiliare ho visto quanto è stato fatto per il risanamento economico, finanziario e sociale di Messina”. Diego Vermiglio, imprenditore del settore turistico, ex presidente Federalberghi giovani “Noi non possiamo più stare seduti a lasciare che le cose accadano, dobbiamo essere protagonisti del cambiamento”. Massimiliano Vita presidente Radio Taxi Jolly “Siamo una piccola categoria ma vogliamo essere ascoltati. Basile è una persona perbene che dà fiducia”

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Catania, truffa sui carburanti: 13 indagati e sequestro beni da 25 milioni CLICCA PER IL VIDEO

I sequestri sono stati eseguiti nelle province di Catania, Palermo, Enna, Catanzaro e Reggio Calabria. L’indagine, condotta dalle unità dei gruppi Tutela finanza pubblica del nucleo Pef della Guardia di finanza di Catania e Operativo regionale antifrode dell’Adm ha riguardato due distinti gruppi.

BarSicilia

Bar Sicilia, intervista esclusiva al Presidente dell’Ars Galvagno: “Cinque anni per cambiare la Sicilia” CLICCA PER IL VIDEO

Il protagonista della puntata speciale numero 216 di Bar Sicilia è Gaetano Galvagno. Il neo presidente dell’Assemblea Regionale Siciliana ci ha accolti a Palazzo dei Normanni e, intervistato dal direttore Marianna Grillo e dall’editore Maurizio Scaglione, ha molto parlato di politica, di obiettivi e impegni comuni per il futuro della Sicilia. Galvagno ha risposto anche…

La Buona Salute

La Buona Salute 60° puntata: Re.O.S. – Rete Oncologica Siciliana

La 60^ puntata de La Buona Salute è dedicata al progetto REOS, la rete oncologica siciliana, una realtà ormai concreta e una eccellenza siciliana per le patologie tumorali

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.