Condividi

Palermo, esponente politico gay rapinato da un giovane conosciuto in un sito di incontri

lunedì 7 Maggio 2018

E’ stato rapinato in casa Luigi Carollo, esponente della sinistra palermitana e attivista dei diritti degli omosessuali. Lo racconta lui stesso sul suo profilo Facebook. E’ stato rapinato da uno che aveva già incontrato e conosciuto in un sito di incontri.

Il giovane dopo qualche mese era tornato a casa sua armato di pistola per prendere soldi e oggetti personali. E’ successo a Palermo venerdì scorso. Il racconto dell’esponente politico e presidente dell’associazione omosessuale “Articolo Tre Salvatore Rizzuto Adelfio”, è un invito a denunciare sempre e comunque e un ringraziamento alla Squadra Mobile di Palermo dove ha trovato personale molto preparato che mai per una volta lo ha fatto sentire a disagio.

“Non voglio parlare del mio shock – scrive Carollo sul suo profilo Facebook – né fare ramanzine (inopportune da parte mia) sul sesso con sconosciuti. Voglio parlare, invece, della lunga fase di denuncia presso la Squadra Mobile della Polizia. Ho, ovviamente, scelto di non nascondere le ragioni per le quali conoscevo il rapinatore; e di non nascondere nemmeno il contenuto dei nostri incontri e della nostra conversazione via whatsapp dato che le utenze telefoniche e le foto sarebbero state necessarie per individuarlo. Durante la deposizione sono stato trattato con grandissima gentilezza, senza alcuna inopportuna morbosità e senza alcun pregiudizio”.

“Tutte le persone che si sono occupate della mia denuncia hanno cercato in ogni modo di mettermi a totale agio con cortesia e persino con battute mai inopportune né fuori luogo; scusandosi con grande garbo ogni volta che mi venivano chiesti particolari ‘intimi’. Ho ritenuto giusto – prosegue – condividere pubblicamente il fatto di aver ricevuto solo cortesia e grande attenzione a che non mi sentissi mai a disagio. Per suggerire a chiunque possa trovarsi a vivere un’esperienza simile alla mia di denunciare senza paura di essere trattato in modo irrispettoso”.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Decreto “svuota-carceri”, Pino Apprendi: “L’urlo dei detenuti, che la pena sia umana” CLICCA PER IL VIDEO

Con Pino Apprendi, garante dei detenuti del Comune di Palermo abbiamo analizzato e valutato in base all’esperienza delle carceri palermitane il Dl 92/2024, approvato dal Consiglio dei Ministri il 3 luglio 2024 in risposta all’emergenza carceraria.

BarSicilia

Bar Sicilia, Lagalla: “La ‘Santuzza’ offre a Palermo la motivazione per dare di più” CLICCA PER IL VIDEO

Il primo cittadino di Palermo ricorda l’importanza del 400° festino e al di là della valenza storica, coglie ancora una volta di più l’occasione e l’opportunità per motivare i palermitani ad essere persone e cittadini migliori.

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.