Condividi

I politici al voto, Renzi arriva al seggio senza documenti, Grasso ricorda a tutti il dovere di recarsi alle urne

domenica 4 Dicembre 2016
Piero Grasso
Matteo Renzi
Matteo Renzi

Anche su Facebook arriva la promozione del governo per ricordare gli italiani che il voto è un diritto ma anche un dovere. A tutti gli utenti italiani in età di voto il Ministero dell’Interno ha fatto arrivare, attraverso il social media più grande del mondo, un memento per partecipare alle consultazioni indette per la riforma costituzionale. Sempre da Facebook possiamo vedere il presidente del Senato Pietro Grasso nel momento di imbucare la sua scheda nell’urna.

Grasso “firma” quello scatto  con una breve citazione: “La sovranità appartiene al popolo. Chi vota decide, chi non vota lascia decidere gli altri!”. Dalla pagina della Presidenza della Repubblica non arrivano immagini di Sergio Mattarella, Capo dello Stato, mentre si accinge a votare. Uomo schivo e riservato, Mattarella lancia un segnale sobrio e “costituzionale”, citando l’articolo 48 della Costituzione: “Il voto è personale ed eguale, libero e segreto. Il suo esercizio è dovere civico“.

Sempre per restare nell’alveo delle più alte cariche istituzionali, Laura Boldrini, presidente della Camera, non si è ancora mostrata nell’atto di votare e il suo ultimo post sul referendum, sulle pagine di Fb, è del 2 dicembre, con l’invito ad andare a votare.

Anche Renzi è andato a votare di prima mattina. E non si è sottratto a giornalisti e curiosi. Doppio siparietto del premier Matteo Renzi prima di votare per il referendum costituzionale questa mattina alla scuola ‘Edmondo De Amicis’ di Pontassieve. Avvicinandosi ad uno scrutatore ha chiesto: “Come sta andando l’affluenza?”, e sentitosi rispondere: “Più o meno come alle ultime Europee“, Renzi ha controreplicato: “Allora bene...”

Rosario Crocetta
Rosario Crocetta

Successivamente, prima di entrare nella cabina elettorale il presidente del Consiglio ha aggiunto col sorriso sulle labbra: “sono senza documenti, però penso di essere abbastanza conosciuto…“Renzi, accompagnato dalla moglie Agnese e dai tre figli – Ester, Francesco ed Emanuele – ha raggiunto il seggio a piedi, da casa, e prima di effettuare il voto ha scherzato con una conoscente che all’ingresso dell’istituto gli ha chiesto: “Come voti?”. Il premier ha risposto ridendo: “Ci devo pensare“. Renzi ha atteso il suo turno in fila per una decina di minuti. Ad attenderlo all’interno del seggio una cinquantina fra giornalisti e operatori televisivi provenienti anche dall’estero, fra cui Giappone, Germania e Stati Uniti. Il premier ha poi postato la foto mentre vota con la griffe “Viva l’Italia”. Comunque vada.

E i politici siciliani? Rosario Crocetta per una volta passa il week end nella sua Gela. Stamattina si è recato alle urne e ha deciso di rimanere nella sua città anche per il resto della giornata. Proprio da Gela, infatti, il governatore siciliano, seguirà lo scrutinio referendario.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Il prefetto di Agrigento e Arpa: “Collaboriamo per garantire l’ordine delle discariche in Sicilia” CLICCA PER IL VIDEO

Una riunione operativa con lo scopo di chiarire quali sono gli eventuali interventi da suggerire alla Regione per agevolare la rimozione dei pericoli per l’ambiente

BarSicilia

Bar Sicilia a Torre del Faro (ME): “Ecco il Ponte che verrà” CLICCA PER IL VIDEO

Maurizio Scaglione e Giuseppe Bianca con Bar Sicilia sono a Torre del Faro dove, insieme al presidente dell’ordine degli architetti Giuseppe Falzea e un altro tecnico messinese, l’ingegnere Peppe Palamara, illustrano tutto quello che verrà per quanto riguarda la parte tecnica e le premesse logistiche sui luoghi nella vicenda che riguarda il ponte sullo Stretto…

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.