Condividi

Sequestro da 25 milioni. [Video] Indagine nata da segnalazione di una Banca

sabato 17 Dicembre 2016

Prestanome abituale al servizio delle casse mafiose. È questo il profilo di Giuseppe Ruggirello, imprenditore di 81 anni a cui stamane gli agenti della Dia (Direzione investigativa antimafia) hanno sequestrato beni mobili e immobili per il valore di 25 milioni di euro. Il provvedimento, che riguarda novanta immobili, autovetture, depositi bancari ed un lussuoso natante da diporto, è stato emesso dal Tribunale misure di Prevenzione di Trapani, presieduto dal giudice Angelo Pellino, su richiesta del procuratore aggiunto della Dda di Palermo Dino Petralia e dal pm Pierangelo Padova.

L’indagine è partita da un elaborazione in chiave antiriciclaggio di alcune segnalazioni provenienti dagli organi di Vigilanza della Banca d’Italia sull’anomala operatività di un istituto di credito pugliese, la Banca di credito cooperativo di Alberobello. L’uomo è ritenuto vicino ad ambienti mafiosi e ed’è indiziato del reato d’intestazione fittizia di beni, indagato in passato per associazione mafiosa, in quanto intraneo ad alcune ditte riconducibili al boss Vincenzo Virga (capo del mandamento mafioso di Trapani). Secondo le accuse, Ruggirello era riuscito, attraverso lo schermo giuridico di una società a lui stesso riconducibile e la complicità di un componente del consiglio di amministrazione dell’istituto di credito pugliese, a rilevare una grossa area edificabile in Trapani, di proprietà della società “Il Melograno srl” , già sotto sequestro perché partecipata occultamente da Virga. In seguito sul terreno aveva realizzato una speculazione edilizia milionaria, con la partecipazione di Vito Tarantolo, imprenditore colluso con Cosa nostra a cui è stato già confiscato l’intero patrimonio.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Palermo, arriva il villaggio contadino e “sparisce” il Politeama: è questa la Capitale della Cultura? CLICCA PER IL VIDEO

Ma spieghiamo meglio. Provate a scendere da via Paternostro, angolo via Garzilli: davanti a voi vedrete un muro talmente alto di materiale accatastato, da non riuscire a distinguere più il Politeama

BarSicilia

Bar Sicilia, intervista esclusiva al Presidente dell’Ars Galvagno: “Cinque anni per cambiare la Sicilia” CLICCA PER IL VIDEO

Il protagonista della puntata speciale numero 216 di Bar Sicilia è Gaetano Galvagno. Il neo presidente dell’Assemblea Regionale Siciliana ci ha accolti a Palazzo dei Normanni e, intervistato dal direttore Marianna Grillo e dall’editore Maurizio Scaglione, ha molto parlato di politica, di obiettivi e impegni comuni per il futuro della Sicilia. Galvagno ha risposto anche…

La Buona Salute

La Buona Salute 60° puntata: Re.O.S. – Rete Oncologica Siciliana

La 60^ puntata de La Buona Salute è dedicata al progetto REOS, la rete oncologica siciliana, una realtà ormai concreta e una eccellenza siciliana per le patologie tumorali

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.