Condividi

Bilancio, non c’è un euro per i Comuni. I soldi sono ancora bloccati al Cipe. Da lunedì il testo in Sala D’Ercole

giovedì 24 Novembre 2016
Rosario Crocetta

I comuni escono a pezzi dalla manovra di assestamento da 110 mln di euro dell’Ars. Per gli enti locali non c’è neppure un euro nonostante l’Anci, l’associazione dei comuni, proprio ieri aveva spiegato, incontrando il presidente dell’Ars Giovanni Ardizzone, che per evitare default di numerosi comuni servono 65 milioni di euro, la cifra che la Regione si era impegnata a trasferire non appena il Cipe avesse liberato le risorse. Ma il governo Crocetta ha commesso una serie di errori procedurali per cui queste somme sono rimaste bloccate al Comitato interministeriale per la programmazione economica. Per sbloccarle occorrerebbe non meno di sei mesi.

ars_02La manovra è stata approvata dalla commissione Bilancio in un clima di guerriglia tra le fila della maggioranza. È c’è da scommettere che in aula si annuncia una resa dei conti. Il testo arriverà a Sala d’Ercole lunedì. Poi comincerà l’esame degli articoli. La manovra al momento prevede l’incremento di oltre 1 milione e 200 mila euro del fondo destinato per il vitalizio ai cittadini affetti da forme gravi di talassemia; 8 milioni di euro sono stati destinati ai forestali, per il pagamento dell‘Irap; oltre 1 milione e 700 mila euro alle scuole per assistenti sociali; 16 milioni di euro per l’obbligo formativo; stanziati circa 15 milioni di euro per pagare una serie di debiti maturati negli ultimi tre anni per l’assistenza ai minori sottoposti all’autorità giudiziaria, in quanto le case alloggio che li ospitavano, da tre anni non ottenevano ciò che era loro dovuto; 2 milioni vengono stanziati per le Ipab; 1 milione e 400 mila euro per l’Associazione regionale allevatori per la Sicilia; 1 milione e 300 mila euro per la prosecuzione dei rapporti di lavoro dei precari dei Comuni in dissesto. Ciò significa che i precari di Augusta e l’unico di Lentini avranno la possibilità di proseguire l’attività lavorativa, attingendo ai finanziamenti regionali; Un ulteriore milione di euro per i consorzi di bonifica. 8 milioni di euro per i lavoratori ex Asi, ora assorbiti dall’Irsap. Per le ex province 23 mln. (AM)

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Il prefetto di Agrigento e Arpa: “Collaboriamo per garantire l’ordine delle discariche in Sicilia” CLICCA PER IL VIDEO

Una riunione operativa con lo scopo di chiarire quali sono gli eventuali interventi da suggerire alla Regione per agevolare la rimozione dei pericoli per l’ambiente

BarSicilia

Bar Sicilia a Torre del Faro (ME): “Ecco il Ponte che verrà” CLICCA PER IL VIDEO

Maurizio Scaglione e Giuseppe Bianca con Bar Sicilia sono a Torre del Faro dove, insieme al presidente dell’ordine degli architetti Giuseppe Falzea e un altro tecnico messinese, l’ingegnere Peppe Palamara, illustrano tutto quello che verrà per quanto riguarda la parte tecnica e le premesse logistiche sui luoghi nella vicenda che riguarda il ponte sullo Stretto…

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.