Condividi
La nota

Autonomia differenziata, sindacati “Aumenta il divario Nord-Sud”

sabato 22 Giugno 2024

“La nostra battaglia contro l’autonomia differenziata prosegue. Lo facciamo nel nome dei tantissimi che un anno fa anche in questa provincia aderirono alla nostra petizione per dire no a una legge ingiusta e chiedere un passo indietro ai pifferai magici della politica nostrana che persino in queste ore sostengono l’insostenibile. Noi chiediamo per i catanesi rispetto e pari opportunità, minacciati oggi come mai prima d’ora”. Così in una nota i segretari generali di Catania di Cgil e Uil Catania Carmelo De Caudo ed Enza Meli, che aggiungono:

“Esattamente un anno fa decidemmo di iniziare la raccolta di firme a Catania in via Santa Maria La Grande dinanzi alla sede dell’Asp, luogo-simbolo di quel diritto alla salute che la cosiddetta riforma Calderoli mette ulteriormente a rischio. Un rischio innanzitutto per chi non può permettersi il costo di cure a pagamento e viaggi della speranza. Questa comunque è soltanto una fetta della mela avvelenata che anche rappresentanti dei catanesi nelle istituzioni politiche ci offrono adesso vendendocela come magnifica. Ce la spacciano per una formidabile riforma. Invece si tratta di una controriforma che sommerà disagio a disagio al Sud. Qui più che altrove”. “L’autonomia differenziata – concludono De Caudo e Meli – aumenterà il divario tra Nord e Sud del Paese, oltre che tra aree urbane e comunità intern edove già adesso è evidente lo squilibrio nei livelli essenziali delle prestazioni”

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Decreto “svuota-carceri”, Pino Apprendi: “L’urlo dei detenuti, che la pena sia umana” CLICCA PER IL VIDEO

Con Pino Apprendi, garante dei detenuti del Comune di Palermo abbiamo analizzato e valutato in base all’esperienza delle carceri palermitane il Dl 92/2024, approvato dal Consiglio dei Ministri il 3 luglio 2024 in risposta all’emergenza carceraria.

BarSicilia

Bar Sicilia, i beni culturali fonte di reddito per l’Isola. Malfitana: “Sviluppare opportunità di lavoro per i nostri giovani” CLICCA PER IL VIDEO

E’ importante creare una sana sinergia tra il pubblico e il privato per mettere a frutto tutte le potenzialità dei nostri beni culturali

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.