Condividi
La cucina povera

La Pasta con i tenerumi: che bella invenzione

lunedì 17 Giugno 2024
pasta-tenerumi-minestra-estiva

Oggi, al centro dell’articolo, c’è la “Pasta con i tenerumi”, pietanza estiva, pur essendo una minestra, che è tra le preferite del commissario Montalbano. Fa parte del cosiddetto “cibo del conforto“, perché permette ai nostri sensi di compiere un meraviglioso viaggio fino alle nostre radici, catapultandoci nella nostra infanzia, ed è un piatto povero della tradizione contadina siciliana, conosciuta come “cucina di sopravvivenza” che, nei periodi di povertà, portava a far tesoro di ogni parte commestibile della pianta.

Con il termine “Tenerumi” noi siciliani indichiamo le foglie della zucchina, nota come “zucchina lunga” o “zucca serpente di Sicilia”, (così chiamata perché nella coltivazione libera sul terreno si ricurva, prendendo la tipica forma di un serpentello), ma è nota, anche, come cucuzza longa, cucozza, cucuzzella, zucca verde, lagenaria da pergola, zucchina d’acqua. La sua caratteristica è quella di avere una polpa molto tenera e porosa ed è preferibile, quindi, mangiarla quando è ancora giovane (40 cm. di lunghezza circa) perché, crescendo, rischia di diventare fibrosa e riempirsi, al suo interno, di semi. Molto apprezzata per le sue qualità rinfrescanti e diuretiche, le sue prime tracce  risalgono a ritrovamenti datati oltre 7000 anni a.C., tanto che pare sia stata la prima specie di zucca conosciuta al mondo, coltivata dai Fenici, usata in India e in Africa per la realizzazione di strumenti musicali. Adesso, però, è arrivato il momento di cucinare. Siete pronti?

Ingredienti per 4 persone
  • 300 gr. di spaghetti spezzettati (la quantità dipende dal vostro essere buone forchette)
  • 4 mazzetti di tenerumi (di cui si mettono solo le cime)
  • picchi pacchi (aglio, olio, pomodori pelati)
  • sale q.b.
  • Olio Evo a tinchitè

Procedimento

1) Pulite i tenerumi e usate la parte più tenera
2) Spezzettateli e sbollentateli in acqua salata
3) Colateli al dente e conservatene l’acqua di cottura
4) In una casseruola, in olio abbondante, fate imbiondire l’aglio, aggiungete il pomodoro pelato, salatelo e, a metà cottura, incorporate i tenerumi, che farete insaporire all’incirca per 10 minuti
5) Cuocete gli spaghetti spezzettati nell’acqua di cottura dei tenerumi e versateli, non colati del tutto, nella casseruola. Fateli riposare qualche minuto, aggiungete olio a crudo e pepe a piacere.
Buona pasta con i tenerumi a tutti.
Condividi
ilSiciliaNews24

Decreto “svuota-carceri”, Pino Apprendi: “L’urlo dei detenuti, che la pena sia umana” CLICCA PER IL VIDEO

Con Pino Apprendi, garante dei detenuti del Comune di Palermo abbiamo analizzato e valutato in base all’esperienza delle carceri palermitane il Dl 92/2024, approvato dal Consiglio dei Ministri il 3 luglio 2024 in risposta all’emergenza carceraria.

BarSicilia

Bar Sicilia, i beni culturali fonte di reddito per l’Isola. Malfitana: “Sviluppare opportunità di lavoro per i nostri giovani” CLICCA PER IL VIDEO

E’ importante creare una sana sinergia tra il pubblico e il privato per mettere a frutto tutte le potenzialità dei nostri beni culturali

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.