Condividi
6-14

L’Ortigia espugna Palermo e conquista il terzo posto: TeLiMar ko

sabato 20 Maggio 2023

L’Ortigia è terzo. Gli uomini di Piccardo vincono anche a Palermo, assicurandosi così anche il posto in Champions. Alla Piscina Olimpica Comunale termina infatti 6-14 tra i biancoverdi e il TeLiMar.

Dopo i 200 contro la Pro Recco, erano 450 i tifosi presenti e che hanno sostenuto fino alla fine la squadra. Nonostante il calore incessante, gli uomini di Baldineti non sono riusciti a riscattare la sconfitta per 16-9 in gara 1, alla “Caldarella”, e sono costretti ad accontentarsi del quarto posto.

Partita subito nervosa ma comunque equilibrata nei primi due tempi. Dopo l’espulsione di Baldineti il TeLiMar sprofonda. I padroni di casa si fanno sopraffare e non trovano più l’equilibrio e la forza di rialzarsi, complice anche l’espulsione lampo di Del Basso e del mister. Emblematici i risultati parziali della terza e della quarta frazione: entrambi 1-4 per i siracusani.

Grande partita quella condotta dall’Ortigia che è riuscita a dettare i tempi del match e portato spesso i palermitani a scomporsi. Protagonisti indiscussi i due portieri, Jurisic e Tempesti. Quest’ultimo ha parato anche 2 rigori.

Al termine della partita Di Patti, colonna storica e portante del TeLiMar, ha annunciato il ritiro.

C C ORTIGIA – TELIMAR 6-14

Vantaggio TeLiMar in 48 secondi, dopo una bella ripartenza conclusa con la rete di Del Basso. Dopo due grandi parate di Jurisic, l’Ortigia riesce a trovare il pareggio su rigore. Dal dischetto Ferrero non sbaglia: 1-1. I biancoverdi la ribaltano e, in superiorità, trovano il secondo gol con Andrea Condemi. Negli ultimi due minuti si scaldano gli animi e a riportare il risultato in equilibrio ci pensa Occhione. Gli uomini di Piccardo rimangono lucidi e rispondono subito con Vidovic. Negli ultimi secondi il Club dell’Addaura riesce a portarsi sul 3-3 con Irving, in superiorità.

Il TeLiMar approccia bene la seconda frazione e trova subito la rete del 4-3 con Pericas. Dopo i primi 3 minuti l’Ortigia riesce ad avere la meglio e allunga con Cassia, Vidovic e Andrea Condemi. Al gol di quest’ultimo, ad un minuto dalla fine, si accendono le polemiche e Baldineti viene espulso.

Al rientro dall’intervallo lungo, Pericas buca la porta di Tempesti per la doppietta personale e accorcia le distanze: 5-6. L’Ortigia non si scompone e si porta sul +4, grazie alle reti di Di Luciano, Rossi e Ferrero. Il TeLiMar sembra ormai spento e si divora anche il rigore con Hooper. A peggiorare la situazione dei palermitani e consacrare il buon momento dei biancoverdi è il gol di Andrea Condemi, che beffa ancora Jurisic: 5-10.

Prosegue il dominio Ortigia. In apertura degli ultimi 8 minuti Napolitano e Carnesecchi siglano il +7. Il momento nero dei padroni di casa è evidente e poco prima del 6-12 di Hooper, Irving si fa parare il rigore da Tempesti. Ferrero poi buca due volte Jurisic per il definitivo 6-14.

 

 

 

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Il prefetto di Agrigento e Arpa: “Collaboriamo per garantire l’ordine delle discariche in Sicilia” CLICCA PER IL VIDEO

Una riunione operativa con lo scopo di chiarire quali sono gli eventuali interventi da suggerire alla Regione per agevolare la rimozione dei pericoli per l’ambiente

BarSicilia

Bar Sicilia a Torre del Faro (ME): “Ecco il Ponte che verrà” CLICCA PER IL VIDEO

Maurizio Scaglione e Giuseppe Bianca con Bar Sicilia sono a Torre del Faro dove, insieme al presidente dell’ordine degli architetti Giuseppe Falzea e un altro tecnico messinese, l’ingegnere Peppe Palamara, illustrano tutto quello che verrà per quanto riguarda la parte tecnica e le premesse logistiche sui luoghi nella vicenda che riguarda il ponte sullo Stretto…

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.