Condividi
Il fatto

Comune di Messina: il 2023 sarà l’anno dei concorsi. I bandi entro fine 2022

giovedì 3 Novembre 2022
municipio messina

La macchina organizzativa che porterà al ritorno dei concorsi al Comune di Messina dopo quasi 30 anni è già avviata. Sotto l’albero di Natale di Palazzo Zanca ci saranno i primi bandi e al di là di eventuali ritardi il dato certo è che il 2023 sarà l’anno dei concorsi tra Comune e società partecipate.

Per quel che riguarda Palazzo Zanca la chiave di volta è stato il Piano di riequilibrio e la possibilità, dopo l’approvazione del nuovo piano di fabbisogno di mettere a bando 500 posti nelle diverse categorie. Entro fine mese, o nel peggiore dei casi a dicembre, la Cosfel (Commissione per la stabilità finanziaria degli Enti Locali), darà il via libera al piano che nelle scorse settimane il sindaco Federico Basile ha consegnato personalmente a Roma. Basile spera che l’ok arrivi entro questo mese e nel frattempo gli uffici di Palazzo Zanca sono al lavoro per la predisposizione dei bandi. Si prevede un’altissima partecipazione ed è immaginabile che per l’espletamento delle prove e quindi per la conclusione delle selezioni passerà quasi tutto il 2023. Le figure a concorso saranno sia di categoria D (funzionari tecnici, amministrativi, contabili) che di categoria C (istruttori amministrativi e contabili e tecnici) ma anche funzionari legali, avvocati, assistenti sociali, psicologi, operai e vigili urbani. E’ quasi scontato, alla luce dei dati dell’occupazione a Messina, che le domande saranno una mole tale da richiedere un’organizzazione delle prove adeguata e affidata a società specializzate in tal senso.

Ci sono i concorsi nelle partecipate. Se l’ Atm già da due anni sta procedendo con selezioni per le figure più necessarie (come ad esempio gli autisti) Messina servizi Bene comune entro fine mese avrà completato il primo step della selezione per 100 persone, quello relativo alla mobilità interregionale. Sembra che le domande risultate idonee rispetto ai requisiti richiesti non siano tante ed entro novembre si procederà con il bando. Le figure richieste da MSBC sono specifiche e collegate alla gestione del verde pubblico e della raccolta e spazzamento. Gran parte dei posti messi a concorso saranno di apprendistato quindi destinati alla fascia di età 18-29 anni, mentre per lo spazzamento la soglia massima di età per partecipare alla selezione è di 40 anni. Basterà l’istruzione obbligatoria e con ogni probabilità MSBC si affiderà ad agenzie specializzate nella selezione del personale.

Anche Atm ha in cantiere nuove assunzioni, sempre nel 2023, che si andranno ad aggiungere a quelle in fase di espletamento. Allo stesso modo Messina social city sta procedendo con la long list. Non è escluso, stando alle dichiarazioni di Basile che anche le altre partecipate (Amam, Patrimonio Spa e ArisMe) abbiano necessità di potenziare l’organico.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Catania, truffa sui carburanti: 13 indagati e sequestro beni da 25 milioni CLICCA PER IL VIDEO

I sequestri sono stati eseguiti nelle province di Catania, Palermo, Enna, Catanzaro e Reggio Calabria. L’indagine, condotta dalle unità dei gruppi Tutela finanza pubblica del nucleo Pef della Guardia di finanza di Catania e Operativo regionale antifrode dell’Adm ha riguardato due distinti gruppi.

BarSicilia

Bar Sicilia, intervista esclusiva al Presidente dell’Ars Galvagno: “Cinque anni per cambiare la Sicilia” CLICCA PER IL VIDEO

Il protagonista della puntata speciale numero 216 di Bar Sicilia è Gaetano Galvagno. Il neo presidente dell’Assemblea Regionale Siciliana ci ha accolti a Palazzo dei Normanni e, intervistato dal direttore Marianna Grillo e dall’editore Maurizio Scaglione, ha molto parlato di politica, di obiettivi e impegni comuni per il futuro della Sicilia. Galvagno ha risposto anche…

La Buona Salute

La Buona Salute 60° puntata: Re.O.S. – Rete Oncologica Siciliana

La 60^ puntata de La Buona Salute è dedicata al progetto REOS, la rete oncologica siciliana, una realtà ormai concreta e una eccellenza siciliana per le patologie tumorali

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.