Condividi

De Luca: “Difenderò Messina dal mascariamento. Santoro ha confuso Palazzi”

giovedì 24 Febbraio 2022

Si è confuso tra Palazzo Zanca e Palazzo D’Orleans“. Ha atteso tutta la notte. Poi, alle 7 del mattino, Cateno De Luca ha replicato al commissario Leonardo Santoro, che nel corso dell’insediamento ieri pomeriggio a Palazzo Zanca, non era stato affatto tenero con l’ex sindaco.

LE PAROLE DEL COMMISSARIO

“Messina è in cancrena- ha detto Santoro– dobbiamo sanare le ferite e se è il caso tagliare ossa e carne”. Anche il riferimento a Messina come la Costa Concordia che finisce sugli scogli mentre il comandante Schettino abbandona la nave, non è stato ben digerito da Cateno De Luca.

E infatti, sia pure in ritardo rispetto a chi si aspettava una replica notturna, Cateno ha detto la sua, facendo capire che non incasserà in silenzio i colpi.

 

LA REPLICA DI CATENO

Santoro fa il suo dovere ed il suo compitino. Quanto a me difenderò Messina da ogni tentativo di mascariamento”, ha esordito l’ex sindaco che nelle prossime ore farà le pulci su passato, presente e futuro del commissario facendo prevedere burrasca.

“Sono contento perché con l’insediamento della struttura commissariale si è messo un punto sulla data delle elezioni amministrative che saranno probabilmente a fine maggio. E’ giusto che Santoro faccia il suo dovere e dica tutto ciò che troverà che non funziona. Noi siamo pronti a dare chiarimenti e al dibattito”.

PALAZZO ZANCA  E PALAZZO D’ORLEANS

Poi ha chiosato “certo, forse a causa dei troppi impegni tra Messina e Palermo il commissario Santoro avrà avuto uno sdoppiamento di personalità e si sarà confuso. Forse, quando parla di una situazione gravissima, di cancrena, avrà confuso Palazzo Zanca con Palazzo d’Orleans. Comunque, capitolo chiuso, pensiamo ad altro”.

Mentre la carovana del candidato Basile è già in tour per quartieri e villaggi, il gruppo De Luca sta procedendo con la definizione delle liste per le circoscrizioni. “Abbiamo già individuato i candidati alla presidenza di 4 municipalità su 6 e stiamo preparando le liste”. Da lunedì 28 febbraio porte aperte a tutti coloro che vorranno candidarsi con Sicilia Vera.

Infine un messaggio ai naviganti “Non allarmiamoci per le affermazioni roboanti del commissario. Certo, alla prima sto zitto, alla seconda pure, alla terza potrei iniziare ad innervosirmi”.

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

Il popolo del Reddito di Cittadinanza in rivolta a Palermo: “Meloni, non siamo parassiti” CLICCA PER IL VIDEO

Numerosi percettori del reddito di cittadinanza si sono riuniti per protestare contro la riforma del governo Meloni

BarSicilia

Bar Sicilia, intervista esclusiva al Presidente dell’Ars Galvagno: “Cinque anni per cambiare la Sicilia” CLICCA PER IL VIDEO

Il protagonista della puntata speciale numero 216 di Bar Sicilia è Gaetano Galvagno. Il neo presidente dell’Assemblea Regionale Siciliana ci ha accolti a Palazzo dei Normanni e, intervistato dal direttore Marianna Grillo e dall’editore Maurizio Scaglione, ha molto parlato di politica, di obiettivi e impegni comuni per il futuro della Sicilia. Galvagno ha risposto anche…

La Buona Salute

La Buona Salute 60° puntata: Re.O.S. – Rete Oncologica Siciliana

La 60^ puntata de La Buona Salute è dedicata al progetto REOS, la rete oncologica siciliana, una realtà ormai concreta e una eccellenza siciliana per le patologie tumorali

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.