Condividi
Bontà siciliana

Tagliatelle col pesto di pistacchio: che bella invenzione

martedì 28 Maggio 2024

Il piatto di oggi sono le “Tagliatelle col pesto di pistacchio” e, quando si pensa alla “fastuca”, il suo nome siciliano che proviene dall’arabo “fustuqa”, non possono non venire alla mente: Bronte, nel catanese, e Raffadali, nell’agrigentino, che sono le due patrie del nostro pistacchio.

Curiosità

La regina di Saba che viveva nel deserto, in quella fiorente zona commerciale che, allora, era chiamata Arabia Felix, aveva a  disposizione agi e ricchezze, tra cui l’acqua, che proveniva dalla diga di Marib, spezie, gioielli preziosi e una piantagione di pistacchi, di cui era ghiottissima.

Questo, quasi leggendario, frutto viene citato persino nell’Antico Testamento, in quanto coltivato dagli ebrei.

In Sicilia arriva, probabilmente, con gli arabi.

Giovanni Verga lo cita in “Storia di una capinera“ e Federico De Roberto, invece, in riferimento ai monaci conventuali di San Nicola.

Nicolas Lémery, medico e chimico francese, sostenne che i pistacchi fossero afrodisiaci, tanto da dire: “eccitano gli ardori di Venere e accrescono l’umore feminale, perché eccitano una dolce fermentazione del sangue”.

Il bolognese Baldassarre Pisanelli, nel “Trattato de’ cibi et del bere”, lo considerò, invece, quasi una panacea con cui risolvere problemi del fegato, dello stomaco e ottimo rimedio contro i veleni.

Adesso arriva l’immancabile ricetta e, quindi, andiam andiam andiamo a cucinare.

Tagliatelle col pesto di pistacchio

Ingredienti per 4 persone

  • 400 g di tagliatelle
  • 200 g di pistacchi grossolanamente spezzettati
  • 50 g di bietoline
  • basilico fresco
  • 1/2 buccia di limone
  • 1 spicchio d’aglio
  • parmigiano grattugiato
  • olio extravergine d’oliva
  • pepe nero macinato fresco
  • sale q.b.
  • pepe nero

Procedimento

1. Cuocete le tagliatelle al dente, conservandone l’acqua di cottura.

2. Mettete in un mixer olio extravergine d’oliva, pistacchi,  bietoline, sale, aglio, buccia di limone, basilico, parmigiano e frullate finché il composto non è liscio.

3. In una padella, a fuoco medio, amalgamate le tagliatelle, dopo averle scolate, col pesto e aggiustate, se è il caso, di sale e di pepe con l’aggiunta di un goccio d’olio d’oliva.

4. Prima di servire, spolverizzate il piatto con il pepe nero macinato fresco e altro parmigiano grattugiato.

5. Guarnite con pistacchi e foglioline di basilico.

Pur essendo ancora inizio mattinata, la fame si fa sentire e quasi quasi la divoro. E voi sapete resistere alle tentazioni della gola?

Questo articolo fa parte delle categorie:
Condividi
ilSiciliaNews24

“Sicilia ad Assisi”, l’evento che unisce la Regione e la Chiesa per offrire l’olio sulla tomba di San Francesco CLICCA PER IL VIDEO

La Sicilia è stata scelta per offrire l’olio che alimenta la lampada votiva che arde giorno e notte ad Assisi, sulla tomba di San Francesco, patrono d’Italia. Si è svolta proprio questa mattina a Palazzo d’Orléans, a Palermo, l’incontro con il presidente della Regione Siciliana Renato Schifani e il sindaco di Palermo Roberto Lagalla.

BarSicilia

Bar Sicilia, Giovanni Arena Cavaliere del lavoro: una storia siciliana

Una storia siciliana. Di quelle importanti. Per la semplicità con cui partono e il traguardo che raggiungono, ma soprattutto per il modo in cui avvengono.

La Buona Salute

La Buona Salute 63° puntata: Ortopedia oncologica

La 63^ puntata de La Buona Salute è dedicata all’oncologia ortopedica. Abbiamo visitato l’Ospedale Giglio di Cefalù, oggi punto di riferimento nazionale

Oltre il Castello

Castelli di Sicilia: 19 ‘mini guide’ per la sfida del turismo di prossimità CLICCA PER IL VIDEO

Vi abbiamo accompagnato tra le stanze di 19 splendidi Castelli di Sicilia alla scoperta delle bellezze dei territori siciliani. Un viaggio indimenticabile attraverso la storia, la cultura, l’enogastronomia e l’economia locale, raccontata dai protagonisti di queste realtà straordinarie.